KO DI MISURA PER LE CESTISTE STATALINE CONTRO CATTOLICA

Basket – Le biancoverdi del basket giocano una partita intensa in trasferta ma cedono di soli 3 punti contro le padrone di casa.

Escono con una sconfitta amara dal centro sportivo Rino Fenaroli le ragazze del basket femminile, impegnate contro Cattolica martedì 29 novembre. Sconfitte sì, ma a testa alta. Le biancoverdi hanno dato inizio ad una lunga battaglia che non le ha viste mai dome, nonostante il beffardo punteggio finale di 57-54.

Un incontro punto a punto che ha messo in luce lo spirito lodevole delle nostre atlete. Un atteggiamento necessario in una partita che, anche a detta di Coach Meo, è stata “super equilibrata” dall’inizio alla fine. Questo nonostante un inizio di gara nel quale, dopo la palla a due, le biancoverdi piazzano subito un parziale di 12-0. Un inizio dirompente che comunica un messaggio chiaro: “la Statale vuole vincere”. E così le stataline spingono Cattolica a chiamare il time out sul 14-2. Intervento provvidenziale per le padrone di casa che recuperano e chiudono i primi 20’ in vantaggio.

Il terzo quarto, tuttavia, testimonia la subitanea risposta della Statale. Le ragazze di Coach Meo conducono l’intera frazione completamente a proprio favore arrivando all’ultimo atto del match sul +4. Il quarto periodo è teatro di un equilibrio totale. Giocandosela punto a punto, canestro dopo canestro, si arriva a due minuti dalla fine senza che nessuna delle due formazioni riesca ad acquisire un vantaggio netto. Poi, a un minuto e 10 dalla fine, ecco che la Statale si ritrova in vantaggio di 2, pronta a resistere per gli ultimi, decisivi, sessanta secondi di gioco. Ma, a meno di 55 secondi dalla fine, pareggia Cattolica, che sulle ali dell’entusiasmo trova anche il vantaggio e chiude successivamente la partita.

Dopo un'intensa e vivace contesa, finisce così la partita. Per le stataline una sconfitta sicuramente amara e forse, visti il primo ed il terzo quarto, immeritata. In ogni caso i segnali da parte delle ragazze non si sono potuti considerare di certo negativi. Come testimoniano le parole di Coach Meo nel post partita, la prestazione da mettere in campo non è mancata e per poco, alla fine, non è arrivata la gioia dei due punti.

Queste le sue parole: “E’ stata una partita molto equilibrata e statica. Infatti, si sono raggiunti circa i 50 punti, a dimostrazione del fatto che nessuna delle due compagini ha preso il largo nel punteggio. Al contrario, si sono sorpassate e controsorpassate continuamente. La nostra top scorer stasera è stata Alessandra De Ponti con 22 punti e un’ottima prestazione trascinante. Però è stata in generale ottima anche l'intensità in difesa da parte di tutta la squadra. Nell’ultimo quarto abbiamo pagato il fatto di aver raggiunto il bonus dopo quattro minuti, cinque al massimo, dall’inizio del quarto quarto.”

Anche senza il trionfo e la possibilità di vedere i propri sforzi ripagati, le ragazze del basket non possono recriminare nulla della loro prestazione e dello spirito mostrato in campo. Continuando così nella stagione, i due punti finali, con ogni probabilità, non saranno un evento sporadico.

Martino Giannone

I commenti sono chiusi