LA BIANCA STRAVINCE CONTRO UNA LITIGIOSA BICOCCA

Basket – Regular Season chiusa da imbattuta dai cestisti biancoverdi che superano in una gara insensatamente nervosa Bicocca.

Match difficile quello disputato dalla Bianca lunedì 30 maggio contro Bicocca. Non tanto per il punteggio, quanto più per il brutto esempio di sportività che gli avversari hanno dato nel corso dell’incontro. Il risultato finale di 67 a 38 per gli statalini non toglie l’amarezza per una partita interrotta dalle lamentele continue dei giocatori di Bicocca, che hanno costretto l’arbitro a troncare il match a metà terzo periodo.

I primi 10’ di gioco sono dominati dalla formazione biancoverde, che brilla soprattutto in difesa. Già dal primo quarto, però, cominciano i battibecchi tra i bicocchini e il direttore di gara, che decide di punire il giocatore con la maglia numero 33 dandogli un primo tecnico. Nella seconda frazione Bicocca scende in campo con maggiore determinazione e concentrazione e riesce ad accorciare le distanza sugli statalini. Ma ancora una volta il gioco viene interrotto dalle lamentele del team avversario. Questa volta è l’allenatrice a contestare vivacemente un fallo non fischiato dall’arbitro. Volano parole, la situazione si fa difficile da riportare alla tranquillità e il direttore di gara scegliere di allontanare la coach dal campo di gioco. Il parziale si chiude con la ritrovata incisività del gioco targato Statale, che si afferma sugli avversari per 40 a 23.

La pausa tra il primo e il secondo tempo non è sufficiente a far calmare i ragazzi di Bicocca. Tornati in campo si susseguono in rapidissima successione richiami dell’arbitro e commenti scontenti dal campo. Il numero 33 riceve un secondo tecnico e viene espulso, seguito a ruota dal numero 2. A questo punto il direttore di gara ritiene che non ci siano più le condizioni per portare avanti una partita in un clima di sana sportività e sceglie di interrompere il match. Il tabellone rimane dunque fermo al punteggio raggiunto nel corso della prima metà del terzo quarto, con la Statale che si impone con largo vantaggio sugli avversari.

Beatrice Balbinot

I commenti sono chiusi