SECONDO POSTO AGRODOLCE PER I BLANCOS NEI CMU

Basket – La Statale si schianta contro una rinvigorita Cattolica e si limita alla medaglia d’argento in questa Winter Cup.

Dopo una bella mattinata passata tra l’inebriante odore della grigliata allo Spring day, per i nostri Blancos è ora di concentrarsi su una partita fondamentale. I cestisti statalini sono pronti a giocarsi una meritatissima finale contro Cattolica, decisi più che mai ad aggiudicarsi il titolo della Winter Cup dopo un campionato impeccabile.

Il fischio dell’arbitro risuona alle 21.00 al PalaBicocca, dando il via al match. La partita appare subito complicata per i ragazzi di coach Sorrentino. Cattolica dà prova di un’ottima difesa, mentre i Blancos soffrono qualche indecisione nella realizzazione dei primi canestri. Gli avversari riescono ad allungare le distanze rispetto agli statalini, ma la Bianca è ben lontana dalla resa. Proprio allo scadere dei 10 minuti del primo quarto Matteo Saffiotti segna un ottimo tiro da tre, riaprendo la partita sul 16 a 20 per Cattolica.

La carica con cui gli statalini hanno terminato il primo quarto non si placa dopo i due minuti di pausa. I ragazzi in casacca bianco-verde entrano in campo spronati dalle parole del loro coach e in pochi secondi riescono a recuperare lo svantaggio su Cattolica. Due ottime azioni ben finalizzate riportano il punteggio in parità. Cattolica non si perde d’animo e riesce a tornare in vantaggio. I Blancos, però rimangono a pochissimi punti di distanza fino alla metà del secondo quarto. Dopo i primi 5 minuti qualche buon contropiede permette agli avversari di segnare canestri fondamentali per la partita e per il morale, arrivando a fine primo tempo avanti per 41 a 30.

All’inizio della seconda metà del match qualche canestro mancato da Cattolica ai tiri liberi dà uno spazio agli statalini per imporre alcune ottime azioni. Il punteggio però non fa sconti. I Blancos rimangono in svantaggio per tutto il terzo quarto, anche se al dong del tabellone i danni rimangono contenuti: 45-65 per Cattolica.

L’ultimo quarto è sicuramente il più combattuto di questa finale complessa per i nostri cestisti. In particolare, gli ultimi atti della partita sono contraddistinti da una salente tensione e dalla grande concentrazione di entrambe le squadre. I Blancos riescono ad accorciare sensibilmente le distanze da Cattolica, grazie anche agli spettacolari tiri da tre punti di Matteo Saffiotti, che portano la squadra sul 60 a 64 quando manca poco più di un minuto alla fine del match. Da qui in poi la partita è decisa soprattutto dalle molto contestate scelte dell’arbitro. I Blancos però non si arrendono e tentano la rimonta fino all’ultimo secondo, tanto che l’ultimo canestro è segnato dalla squadra di Marco Sorrentino proprio allo scadere del tempo.

Alla fine è Cattolica ad uscire vincitrice dal campo con il punteggio di 67-75, ma la grinta e la determinazione dimostrata dai nostri ragazzi non permette di definirli sconfitti. Rimane ovviamente l’amaro in bocca per doversi accontentare del secondo posto, davvero immeritato dopo il meraviglioso campionato che la squadra ha regalato ai suoi tifosi. Ora tutta la concentrazione è rivolta alla Top-league, a cui i Blancos arriveranno più competitivi che mai!

Beatrice Balbinot

I commenti sono chiusi