PASSEGGIATA CONTRO IULM PER IL BASKET FEMMINILE

Basket - Non c'è storia al Centro Sportivo Crespi dove le stataline del basket si impongono con un sonoro 97-46.

Lunedì 22 Novembre il fischio d’inizio della partita di basket femminile Statale - IULM è risuonato alle 19:30, dando di fatto l’avvio al dominio bianco-verde sulle cestiste avversarie.

Il risultato di 97 a 46 è prova inconfutabile della superiorità delle ragazze di coach Sorrentino. Il vantaggio si è consolidato fin dai primi minuti di gioco, dando la possibilità alle stataline di imporre con serenità i loro schemi e le loro abilità.

«Partita dominata su cui non c’è davvero molto da dire» è il commento dell’allenatore, il quale sottolinea l’efficacia del contropiede della sua squadra, schema che ha portato alla realizzazione di diversi canestri.

«ll nostro gioco era nettamente superiore, ma non mancano alcuni aspetti che vanno migliorati, come l’intesa tra le giocatrici sia in fase di difesa che in fase di attacco», racconta Marco Sorrentino, che non manca di ricordare come la squadra di basket femminile targata Statale sia un progetto che non ha ancora smesso di crescere.

Proprio nella partita di Lunedì, tra le file delle cestite capitanate da Asia Motalli si contavano due new entry (Alessia Gotti e Carol Ceretti) ma, come ricorda l’allenatore, «il team non è ancora al completo. Il nostro obiettivo è quello di creare un gruppo corposo e coeso che possa ambire alle fasi finali del campionato».

Secondo coach Sorrentino, quindi, le cestite stataline possono tranquillamente puntare alle posizioni più alte della classifica, grazie in particolare al grande spirito di squadra che si respira dopo l’esperienza dello WIUC di Roma.

Anche secondo Giada, vice capitano della squadra, l’affinità tra le ragazze è un punto forte di questo team: «dobbiamo continuare a conoscerci a migliorare alcuni schemi, ma la partita di lunedì ha dimostrato che i nostri allenamenti stanno dando i loro frutti».

Dopo l’amaro risultato contro Cattolica, la vittoria sulla IULM ha caricato la squadra di un’adrenalina che le nostre ragazze sono pronte ad impegnare lungo tutto il campionato.

Beatrice Balbinot

Nessun commento ancora

Lascia un commento