Basket femminile: Finale thriller, ma a spuntarla è la Statale

Basket femminile - Un calo nella terza frazione non impedisce alle Stataline di aggiudicarsi la vittoria agli ultimi possessi.

Non è stata la miglior partita della squadra della Minerva, ma questo non ha fermato le ragazze di Coach Sorrentino dall'aggiudicarsi il match del girone Gold del Campionato UISP contro l'Idea Sport con il punteggio di 59-53. Serata dove hanno dominato le difese ed il gioco "sporco", in particolare sotto i tabelloni, ed è in questi momenti che la maggiore lucidità e qualità di gioco fanno la differenza.

Primo tempo (18-12)

Ad aprire le danze ci pensa Cannarozzi con un floater pulitissimo, che realizza a seguito di un rimbalzo offensivo figlio di un precedente errore al tiro di Battaglia. Le ospiti, però, non si lasciano intimorire dalla partenza delle ragazze in canotta bianca e piazzano una tripla nell'azione successiva.  A segnare il secondo canestro per le padroni ci pensa sempre Cannarozzi, nella maniera che sarà il leitmotiv di tutta la gara: errore, rimbalzo offensivo, realizzato. Gli attacchi, infatti, risultano spesso imprecisi, complice la difesa a zona 2-3 delle verdi-arancio che impedisce di attaccare il canestro, costringendo le nostre a soluzioni dalla distanza. Ed è proprio dai 6'75'' che Motalli, e poi Scardino N., realizzano i punti che sembrano dare la spinta definitiva all'attacco della Statale. Le ospiti non ci stanno e rispondono a tono, ma sono le solite Scardino N., con un altra tripla, e Motalli, che mette a segno un And-1, a mettere in cassaforte i punti per il +6 alla prima sirena (18-12).

Secondo tempo (33-23)

Il secondo periodo inizia con un catch and shoot di Battaglia in uscita dai blocchi, che si iscrive finalmente a referto dopo gli errori del primo quarto. Un buon inizio seguito da una fase tutt'altro che ben costruita, con una serie di falli in pochi secondi, tra i quali un tecnico a DeBenedetti, i quali decretano il bonus ospite con più di 8 minuti sul cronometro. Le ragazze di Idea Sport non sfruttano le occasioni dalla lunetta, concedendo a Gracis e Battaglia di aumentare il distacco, che tocca così la doppia cifra. Ma il momento positivo sul fronte offensivo è, per l'appunto, solo un momento, e basta  poco per vedere le ragazze di Coach Sorrentino messe in difficoltà dalla stretta e fisica difesa a zona delle avversarie, tanto da costringere l'allenatore a chiamare timeout. Risultato del minuto a disposizione di Sorrentino è l'immediata tripla di Battaglia, che in fiducia cerca di ripetersi alla prima occasione utile, con minor fortuna. La buona reazione in attacco è accompagnata da un calo di concentrazione sull'altro versante del campo, tanto da permettere alle ospiti di accorciare le distanze. Protagonista nel finale è Gracis, che giganteggia nel pitturato catturando un'infinità di rimbalzi offensivi e prima assiste Cannarozzi per un jumper ed in seguito la compagna di reparto Scardino F., che con un semigancio fissa il punteggio sul 33-23 alla pausa lunga.

Terzo tempo (44-42)

In uscita dall'intervallo le ragazze di Idea Sport si presentano sul linoleum dell'ISU molto più determinate, e lo dimostrano già dalla prima azione con due punti realizzati. La Statale sfrutta le occasioni in transizione nate da palle rubate ed errori avversari, ma ad un certo punto si stacca la corrente. Gli attacchi sono confusi ed in difesa si fa fatica a contenere le incursioni delle verdi-arancio. Battaglia e Cannarozzi provano a contenere i danni ma il verdetto al termine dei 10' sarà il vantaggio a doppia cifra ridotto a sole due lunghezze. (44-42)

Quarto tempo (59-53)

L'ultimo periodo è una battaglia vera e propria. Il gioco si fa ancora più fisico e la tecnica e la tattica lasciano il campo. Per più di due minuti il punteggio non accenna a cambiare, fino al 2/2 dalla linea della carità della squadra in trasferta che impatta il risultato sul 44 pari. Capitan Buongiorno cerca subito di mettere una pezza riportando le compagne avanti, ma bastano l'ennesimo viaggio in lunetta dell'Idea Sport ed un appoggio semplice da sotto canestro a portare le padrone di casa sotto di un punto. La partita si fa sempre più concitata, ed il rumoroso pubblico di casa (composto in buona parte da giocatori della Bianca e della Verde) spinge le ragazze biancoverdi ad una reazione, che si concretizza in una fantastica rubata di Centofanti che conclude un fantastico fallo e canestro, finendo, però, per sbattere la testa dopo il contatto, evento che la costringe a lasciare il campo tra gli applausi mentre Cannarozzi, subentrata, conclude l'opera realizzando il libero aggiuntivo. Le Stataline, definitivamente sbloccate in fase offensiva, chiudono definitivamente la pratica grazie ai 6 punti consecutivi di Cannarozzi nei minuti finali, che suggellano il risultato sul 59-53.

I 40 minuti di zona 2-3 sono stati sicuramente l'ostacolo più grande di questa partita, che non verrà certamente ricordata per le alte percentuali al tiro. A far la differenza è stata la voglia di fare quel passo in più, quel sacrificio in difesa che non tutte le squadre sono disposte a fare ma che è un marchio di fabbrica di Coach Sorrentino che si regala per il giorno del suo compleanno un'importante vittoria seppur sofferta. Restano da sistemare quei momenti di completo blackout che nel terzo quarto hanno rischiato un lavoro complessivamente ottimo.

MIGLIORI IN CAMPO

Cannarozzi - Voto 8.5: anima offensiva della squadra, ha preso le redini della squadra in un momento cruciale risultando fredda e cinica dalla media distanza.

Motalli - Voto 8: una gara in cui si è sacrificata tanto, specialmente in difesa, nell'altra metà del campo le scelte sbagliate si possono contare sulla mano di Capitan Uncino.

Gracis - Voto 8: ha fatto indigestione di rimbalzi in attacco, contro la difesa a zona svolge egregiamente il lavoro da boa sia in post alto che in post basso, andrebbe migliorata leggermente solo la Shot Selection.

CUS Statale - Idea Sport 59-53 (18-12; 33-23; 44-42; 59-53)

Quintetto: Battaglia, Cannarozzi, Debenedetti, Scardino F., Centofanti.

CUS Statale: Ciapponi, Vivino 2, Battaglia 12, Cannarozzi 17, De Martini, C. Debenedetti, Scardino F.  4, Motalli 8, Centofanti 2, Buongiorno (C) 2, Scardino N. 10, Gracis 2.

Tommaso Ricci

Nessun commento ancora

Lascia un commento