Basket maschile: espugnata Cattolica nei playoff di Winter Cup!

Basket maschile - La Verde sogna battendo nei quarti di finale della Winter Cup la Cattolica per 78-80 al termine di un match combattuto deciso da una prodezza di Tommy Lai.

Iniziano i playoff della Winter Cup, scontro da dentro o fuori per la Verde che affronta la Cattolica al Fenaroli. La squadra di Coach Sorrentino finalmente al completo è chiamata a fare l’impresa battendo la principale favorita della Winter Cup sul campo nemico per poter accedere alla semifinale contro la Bianca.

Primo tempo (28-19)

Coach Sorrentino decide di condurre subito la partita, optando per un quintetto base con 2 alti come Coradeschi e Antenucci e 3 piccoli come Lai, Bolondi e Gronchi. A sbloccare la vena offensiva dei Verdi ci pensa Gronchi che realizza i primi due punti della partita in sottomano dopo un'ottima penetrazione. In difesa la stazza fisica dei rossi porta i ragazzi di Coach Sorrentino a fare falli sistematici, scommettendo sui tiri liberi avversari. La scommessa pare funzionare quando il centro avversario Averone sbaglia entrambi i liberi dopo il fallo della difesa. Nell'azione successiva l'ottima circolazione di palla della Verde porta Antenucci a segnare dalla media lo 0-4 per gli ospiti. Il tiro da due non funziona per la Cattolica e quindi si ricorre al tiro da tre. E' proprio una tripla di ottima fattura a sbloccare i padroni di casa con Banfi che realizza il 3-4. Tommy Lai cerca di rispondere con una penetrazione che finisce per essere neutralizzata dagli avversari. L'azione difensiva dei rossi, trasformata in offensiva, si conclude con il primo vantaggio della Cattolica nella  partita, 5-4. È una partita di sorpassi e controsorpassi, la Cattolica tenta di prendere il largo con la tripla del solito ispirato Banfi. Al primo allungo risponde però il duo Coradeschi-Antenucci che confeziona un dai e vai che porta la Verde sotto di 2. Coradeschi è in ottima forma, tanto da riportare la squadra ospite in vantaggio con un ottima tripla dall'angolo, 8-9. Antenucci e Lai riescono a impattare la partita sul 13-13. Da lì in poi però inizia un vero e proprio blackout, la difesa Verde non riesce a reggere le offensive dei rossi che costringono Coach Sorrentino a chiamare Timeout a 03.34'' dalla fine del quarto. “Non state difendendo” le parole del coach della Verde risuonano come un mantra, non portando però alcun effetto sulla squadra che riesce si a muoversi da quota 13 con capitan Pacenti, ma null'altro. Il libero di Della Ratta e il canestro di Valenti infatti non servono ad evitare il pesante parziale avversario di 15-6 con cui si concludono i primi 10 minuti di gara.

Secondo tempo (42-47)

Il secondo quarto inizia con Della Ratta che decide di togliersi la macchina protettiva dando un segnale a tutta la squadra. Lui vuole rischiare il tutto per tutto per il team. Il segnale viene colto da Coradeschi che sale in cattedra, iniziando la rimonta che permette alla Verde di rientrare pienamente in partita. Dopo Coradeschi anche Lai dà segni di vita realizzando la tripla del -4. Il doppio play permette al centro Antenucci di uscire dai blocchi dei piccoli per concludere da sotto o dalla distanza. Ed è proprio il numero 13 verde a completare la rimonta con un'incredibile tiro da fuori per il 28-29. Il quintetto con Lai, Antenucci e Coradeschi dà garanzie a Coach Sorrentino che riesce con loro in campo a toccare il +6, a 03.31'' dalla fine del periodo, quando viene chiamato un timeout dall'allenatore della Cattolica. Il timeout rosso non porta al cambio di mentalità sperato, con la squadra di casa che riesce a stare aggrappata alla partita grazie ai tiri liberi concessi dalla Verde per l'esaurimento del bonus. L'ultima azione del primo tempo permette a Valenti di realizzare un canestro da sotto che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 42-47.

Terzo tempo (61-60)

Coach Sorrentino decide di iniziare il secondo tempo con lo Starting Five iniziale, a parte Lai a riposo precauzionale per crampi.  Il numero 0 è sostituito da Antoniacomi.

La mossa è geniale perché Antoniacomi è un gran difensore e lo fa vedere, recuperando un ottimo pallone trasformato in tre punti da Antenucci per il 42-50. Dopo un'altra palla recuperata dal numero 12 verde, la partita aumenta d’intensità sui i due fronti. Nella successiva azione difensiva della Verde l'arbitro di gara decide di fischiare un fallo tecnico a Bolondi che si rivolge perplesso verso di lui, beccandosi il secondo tecnico e conseguente espulsione. La dubbia decisione arbitrale toglie a coach Sorrentino una importante pedina nel suo scacchiere tattico. Nonostante questo i ragazzi continuano a giocare la loro partita, affidandosi ai soliti Antenucci, Lai e Coradeschi, gli due rimessi in campo nella seconda metà del periodo, che riportano lo scarto ad un possesso di distanza. A un minuto dalla fine del periodo Coach Sorrentino dà spazio alle riserve ottenendo un grande apporto da Impellizzeri che nonostante la piccola stazza, lotta come se fosse Mason Rocca, regalando a capitan Pacenti il gioco da tre punti con cui si conclude il terzo periodo.

Quarto tempo (78-80)

L'ultimo quarto inizia allo stesso modo del terzo con il canestro di capitan Pacenti che apre le danze. Tommy Lai decide di seguirlo, realizzando due triple ignoranti che portano la Statale a toccare il massimo vantaggio della partita, 61-68, +7 sui rossi. La Cattolica riesce a ritrovare la testa della partita con un break di 5 punti firmato Tomaselli. Gronchi riporta la Verde in vantaggio con un’ottima penetrazione. Vantaggio che dura poco perché Dede riesce a riportare i padroni di casa sul +2.  Gli ultimi minuti dell'incontro sono  cruciali per determinare chi vincerà. In tali momenti si sa i campioni iniziano a giocare. Antenucci si porta in palleggio verso la parte centrale del campo, si arresta sulla linea del tiro da tre e realizza una tripla che spezza in due le caviglie della difesa avversaria, 75-76 per la Verde. La tripla di Antenucci dà la carica alla squadra che grazie a Pacenti difende ottimamente sulla successiva penetrazione avversaria, recuperando il possesso. L'azione offensiva verde viene però intercettata dai Rossi che riescono ad andare in lunetta per due tiri liberi a seguito del raggiungimento del bonus della Verde. I liberi a 30 secondi dalla fine in una partita combattuta come questa sono un macigno per tutti, non per Banfi che segna il primo. Il secondo libero esce ma il primo ad avventarsi sul rimbalzo è Binaghi che realizza da sotto canestro il 78-76. Il canestro è una pesante mazzata per la Verde. Coach Sorrentino decide quindi di chiamare Timeout, disegnando uno schema che permetta al miglior giocatore della squadra di rispondere. Rimessa e Tommy Lai riceve il pallone, lasciando andare una tripla alla Shane Larkin che trova solo rete, 78-79. La Cattolica cerca di reagire ma finisce per compiere un fallo antisportivo che porta Antenucci in lunetta per due tiri liberi decisivi. Il primo balla sul ferro ed esce, il secondo va dentro. Gli ultimi secondi sono carichi di tensione, chi perde va a casa. Una tripla può portare in paradiso la Cattolica e in inferno la Verde, ma non è così. I ragazzi di coach Sorrentino difendono in modo ottimale, negando facili tiri agli avversari. La palla però finisce in fallo laterale per la Cattolica dopo che sono trascorsi alcuni secondi. Il cronometro è bloccato sui 7 secondi.  I componenti della panchina della Verde sono sicuri che il tempo sia finito, mentre la panchina avversaria vorrebbe giocare. Alla fine l’allenatore della Cattolica decide di non giocare gli ultimi 7 secondi di gioco, riconoscendo la sconfitta e cercando quella meno pesante a tavolino per 20-0 rispetto al verdetto del campo. Vittoria per 20-0 o 80-78 cambia poco, la Statale affronterà la Bianca nelle semifinali della Winter Cup.

A fine partita ai nostri microfoni un provato ma raggiante Tommy Lai, ha commentato così la partita: “Spiace per le decisioni arbitrali controverse, per la fine e per i tecnici però secondo me abbiamo meritato. Abbiamo difeso forte, loro erano una buonissima squadra ma non sono riusciti a realizzare tiri facili, ritengo quindi che il risultato sia giusto. Abbiamo avuto anche un po' di fortuna, si poteva segnare o sbagliare ma alla fine abbiamo vinto, l'importante è quello” In merito alla sua serata simil Larkin, Lai non si scompone “Larkin è sicuramente un buon giocatore, io no”.

I migliori in campo:

Lai- voto 7.5  ci dispiace per lui ma il suo secondo tempo è da Shane Larkin. Le tipologie di azioni e il tiro rientrano nel repertorio del nuovo play della Nazionale Turca, manca da affinare il passaggio. Lui decide le partite anche se non parla turco e Coach Sorrentino lo sa bene, chiamandolo in causa nei momenti chiave. Il suo ultimo tiro è quello della vittoria.

Antenucci - voto 7.5 la tripla decisiva è di Lai ma le sue triple fanno male davvero al morale avversario. Un giocatore ritrovato dopo i tanti problemi fisici che lo hanno condizionato questa stagione. Il lavoro in palestra con Coach Sorrentino si vede e gli permette di disputare una partita sontuosa.

Coradeschi - voto 7.5 il vero ispiratore della rimonta della Verde. Ottimi tiri dalla media e dalla lunga. Il più continuo durante il match con una furente lotta su ogni pallone! Vero lottatore!

Coach Sorrentino - voto 7.5 Se hai un allenatore così attento alle situazioni di gioco non puoi far altro che crescere migliorando le tue abilità. Riesce in una giornata dura per la sua squadra a non farsi cacciare dall’incontro, regalandosi per il suo compleanno la semifinale contro la Bianca. Unico!

Dopo aver vinto contro l'ostacolo più duro chiamato Cattolica sul loro campo, tutto è possibile per i ragazzi di Coach Sorrentino che per arrivare in finale della Winter Cup dovranno vedersela con i cugini della Bianca di Coach Facchetti, ospite interessato dell'incontro.

Appuntamento settimana prossima per il derby con la Bianca, nel frattempo Forza Statale!

 

Domenico Barbato

Nessun commento ancora

Lascia un commento