Volley maschile pronto: l’obbiettivo è portare la Winter Cup in Statale

Volley maschile - Secondo appuntamento per il volley maschile, chiuse le selezioni per entrare a far parte del team della Minerva. 

Adesso coach Panunzio avrà l’arduo compito di definire quello che sarà il team che si batterà per il titolo.Tantissimi ragazzi in palestra, più del doppio della volta scorsa, livello sempre più alto, adrenalina a palla, entusiasmo che cresce: si respira una grande atmosfera nel palazzetto di Via Valvassori Peroni.

L'allenamento inizia con il tradizionale discorso di Gabriele Alberici che ci tiene a sottolineare come far parte di una squadra della Statale comporta impegno e sacrificio.

Subito dopo si passa agli attacchi a rete, qui si vedono una serie di azioni degne di nota, attacchi profondi, impetuosi, scagliati in prossimità delle righe di fondo. Le nostre buone impressioni vengono confermate durante la partitella. Indubbiamente alcuni meccanismi sono da limare, ma sicuramente il coach saprà impostare la squadra per affrontare il campionato in forma.

A margine delle selezioni Giovanni Sant'Angelo, un veterano della squadra, si è presentato ai nostri microfoni e ha condiviso le sue impressioni sulle selezioni e ci ha spiegato cosa vuol dire far parte del team Statale: "Studio alimentazione e nutrizione umana e sono all'ultimo anno di magistrale. Il lavoro dei miei sogni però è il vigile del fuoco. Il livello è abbastanza alto anche quest'anno, purtroppo abbiamo perso giocatori importanti dalla rosa. La Statale è un punto di riferimento per gli studenti che, come me, hanno spirito di squadra e iniziativa. Sicuramente lavoreremo sodo per portare il trofeo della Winter Cup in Statale. Il mio motto è "piegarsi senza mai spezzarsi".

Siamo sicuri che con questo spirito i nostri atleti sapranno sudare e metterci il massimo impegno in allenamento per annientare qualsiasi avversario in campo.

La stagione è alle porte e noi abbiamo bisogno di tutto il sostegno dei nostri tifosi per portare sempre più in alto il nome della Minerva!

Nessun commento ancora

Lascia un commento