MERITATISSIMO SECONDO POSTO PER IL VOLLEY FEMMINILE

Volley – La pallavolo femminile porta a casa la medaglia d’argento, regalando emozioni in una finale difficile quanto sognata.

Nella giornata delle finali dei CMU il volley femminile purtroppo non è riuscito a conquistare il risultato sperato. La selezione statalina conquista comunque la medaglia d’argento, chiudendo con onore una bellissima stagione.

Dopo la semifinale vinta contro NABA, le pallavoliste biancoverdi sono arrivate a sfidare Bicocca in finale.  La compagine avversaria si presentava molto forte ed estremamente preparata, favorita in quanto vincitrice della Winter Cup.

Le premesse non erano delle migliori, ma le stataline sono arrivate al PalaCUS estremamente cariche, pronte a dare il massimo per conquistare la coppa da underdog.

Nonostante i buoni propositi la squadra non si poteva dire al massimo delle potenzialità. Fue delle titolari non erano presenti all’appello, inclusa capitan Eleonora Civra Dano, presenza che si è rivelata essenziale in più di un’occasione durante la stagione.

Bicocca si è rivelata all’altezza, se non al di sopra, delle aspettative. Estremamente organizzata in campo, è stata capace di spiazzare le ragazze della statale in più di un’occasioni. Le maggiori difficoltà sono state riscontrate nelle palle a muro e nell’affrontare i loro opposti.

A smentire il risultato netto, la partita è stata molto bella da entrambe le parti. Ogni punto avversario è stato fatto sudare, mostrando la forza e la tenacia della rosa della statale, che davvero non si dà mai per vinta.

Matteo Caldari, coach e responsabile della squadra, si dice molto contento e soddisfatto, non solo della stagione ma anche delle ragazze. Sono cresciute tanto sotto il punto di vista sportivo, riuscendo a trovare un equilibrio sorprendente e portando il nome dell’Università ad un livello così alto.

I più cinici diranno che l’argento non è oro, ma la verità è che si tratta comunque di un riconoscimento importante e di valore, che dimostra che il percorso e le fatiche di queste giocatrici sono stati ricompensati.

Elena Guàitoli

I commenti sono chiusi