SFUMA IL SOGNO FINALE PER IL CALCIO MASCHILE

Calcio – Finisce amaramente la stagione dei calciatori statalini superati da Bicocca ai supplementari in semifinale.

Sfuma il sogno di rivincita sulla Bocconi dopo la delusione di Coppa Lombardia. A sfidarla il 13 giugno sarà Bicocca. Per la Statale la stagione si ferma qui. 

Il primo tempo vede scendere in campo una squadra forte e concentrata, determinata ad aggiudicarsi l’accesso alla finale.

La qualità del gioco biancoverde viene presto premiata da una prima rete segnata su respinta del portiere da Halabi Marwan, miglior marcatore statalino nelle partite di playoff.

Nella seconda mezz’ora il ritmo di gioco cala ma i ragazzi guidati da Mister Foresta riescono a mantenere il proprio vantaggio.

Terminato l’intervallo Bicocca ribalta prontamente il punteggio segnando due goal pesantissimi per il morale avversario, che tuttavia non si lascia spezzare. La Statale mantiene il focus e il giusto spirito che le permette di pareggiare nei minuti finali segnando il 2 a 2 che riaccende le speranze.

Un’espulsione a ridosso dell’ultimo goal, però, costringe i giocatori biancoverdi ad affrontare i supplementari con un uomo in meno. Squilibrio che ha permesso a Bicocca di creare l’occasione per realizzare il 3 a 2.

Con l’unico obiettivo di riaprire la partita, l’intera squadra statalina si vota all’attacco concedendo in contropiede la quarta rete agli avversari. La partita è finita.

Complimenti per la vittoria a Bicocca, una squadra rafforzata nella fase dei playoff da nuovi giocatori. Ma un grande grazie va tutti i ragazzi biancoverdi per aver regalato una semifinale avvincente giocata con un ottimo calcio.

Si conclude dunque il percorso degli statalini guidati dal capitano Tommaso Dimitri che -dopo cinque anni di onorato servizio- ha disputato con questo match la sua ultima partita con la maglia biancoverde.

A voi le parole di Giovanni Foresta, responsabile ed allenatore:

“Sono fiero e orgoglioso della squadra, abbiamo dimostrato di poter giocarci il titolo alla pari contro le più forti. Purtroppo quest’anno non è andata, ma sono sicuro che questo sarà solo l’inizio di un ciclo che ci permetterà di toglierci tante soddisfazioni. In bocca al lupo a chi purtroppo dovrà lasciare questa stupenda maglia e buona fortuna a chi ne prenderà il posto per cercare di rappresentarla con lo stesso onore”.

Erica Rovera

I commenti sono chiusi