CDF WINTER: TUTTE LE EMOZIONI DEL BEACH VOLLEY

CDF Winter – Dopo il successo del torneo di Calcio a 5 il CUS Statale ripropone il Beach Volley a tema natalizio.

La passione per lo sport e l’energia dei Campionati di Facoltà torna ad animare il centro sportivo Crespi, palcoscenico delle appassionanti sfide di Beach Volley misto tra le facoltà della nostra Statale.

Sabato 11 dicembre le squadre si sono date appuntamento di buon ora fuori dal campo numero 8, pronte ad un’intensa giornata all’insegna del divertimento e della sportività. Il successo raccolto dalla manifestazione è stato tale che gli organizzatori hanno dovuto permettere di partecipare a più squadre per la stessa facoltà, raccogliendo in tutto le adesioni di 24 team.

Alle ore 10:00 i fischi degli arbitri hanno cominciato a risuonare dettando il ritmo delle partite dei primi gironi della giornata. Immediatamente gli equilibri dei match si sono delineati chiaramente: Scienze Politiche si è aggiudicata la prima posizione del girone A, Scienze Motorie 2 ha ottenuto il primo posto nel girone B, mentre Scienze Motorie 3 si è imposta sulle avversarie nella classifica del girone C.

Nella seconda parte della mattinata, dalle 12:00 in poi, è il turno degli altri tre gironi, che replicano il bello spettacolo delle partite precedenti dando prova di grande determinazione e talento. Alla fine è Medicina 2 a salire sul gradino più alto del podio del girone D, mentre la squadra Studi Umanistici 2 si classifica prima nel girone E. Infine Scienze Agrarie 3 si afferma sulle avversarie del girone F.

Allo scoccare delle 14:00, dopo una meritata pausa pranzo, le squadre rientrano in campo per i sedicesimi di finale, che vedono sfidarsi tutti i team che hanno mancato il primo posto del proprio girone. Le vincitrici dei match della mattina, invece, avevano già riservato un posto per gli ottavi di finale, da giocarsi con le squadre uscite vittoriose dai sedicesimi.

Il livello di gioco delle partite del pomeriggio non delude le promesse delle fasi iniziali del torneo, regalando agli organizzatori, unico pubblico ammesso per il rispetto delle norme anti-Covid, partite equilibrate e intense.

La tensione comincia ad alzarsi con l’avanzare delle ore: per i quattro team che approdano alle semifinali il sogno di alzare l’ambita coppa dei CDF Winter si fa sempre più concreto. Tutte le squadre sono pronte ad attaccare ogni palla e a difendere ogni schiacciata per potersi aggiudicare un biglietto - possibilmente di sola andata - verso la finale.

Particolarmente combattuta è la semifinale tra Studi Umanistici 2 e Medicina e Chirurgia 2: le due squadre si fronteggiano con intensità, senza che nessuna prevalga veramente sull’altra. Questo fino agli ultimissimi punti, quando Studi Umanistici 2 riesce ad aggiudicarsi la vittoria sul punteggio di 26 a 27.

Appena terminate le semifinali la concentrazione torna alle stelle per la finale terzo-quarto posto tra Medicina e Chirurgia e Scienze Motorie. La partita risulta molto equilibrata fino al 10 pari, dopodiché Medicina riesce ad acquisire un certo distacco sull’avversaria. «Credo che il nostro punto di forza sia stato che, nonostante la stanchezza, tutti noi siamo riusciti a fare un ottimo lavoro e ad imporre il nostro gioco a livello di squadra» commenta uno dei protagonisti della vittoria di Medicina, Tau Garcia.

Intorno alle 17:30 le squadre sconfitte vengono fatte uscire dal campo da gioco. Sul campo numero 8 del Crespi cala il silenzio: ha inizio la finale. A scontrarsi sulla sabbia fredda sono Studi Umanistici 2 e Scienze Politiche Economiche e Sociali. La partita si svolge tra due squadre veterane della pallavolo. Entrambe le formazioni, infatti, vantano tra le proprie file giocatori e giocatrici della squadra di volley della Statale. La finale si gioca al meglio dei tre set, diversamente dalle altre fasi del torneo che prevedevano un unico set ai 21 per le partite dei gironi e a 25 per gli scontri ad eliminazione diretta. Ciascuno dei tre set è composto da 15 punti, con limit point fissato a 17. Arbitra Gabriele Alberici.

Fin dai primi punti la superiorità fisica dei ragazzi di SPES fa breccia negli schemi degli avversari, non permettendogli di costruire il loro gioco. La forza in attacco di Stefano Carulli e di Raul Spano, unita alle belle alzate di Alessia Sammartanoe all’esperienza in difesa di Eleonora Civra Dano fanno velocemente sfumare il desiderio di vittoria di Studi Umanistici, che comunque non si arrende facilmente e tenta di proporre soluzioni al gioco degli avversari fino alla fine. La finale si conclude in favore di SPES, con parziali di 15 a 5 per il primo set e 15 a 7 per il secondo.

La giornata finisce con la premiazione delle squadre vincitrici e l’attribuzione dei premi: una felpa targata Statale per la vittoriosa SPES, un paio di pantaloncini per Studi Umanistici e l’iconico cappellino verde della Statale per Medicina e Chirurgia, terza classificata.

Inoltre, erano previsti premi anche per il miglior giocatore, titolo riconosciuto a Stefano Carulli di SPES, e per la miglior giocatrice, che per la giuria è stata Anna Ferrari di Studi Umanistici.

Le squadre si salutano in allegria, pronte a sfidarsi all’ultimo granello di sabbia nell’attesissima edizione primaverile dei CDF di Beach Volley.

Beatrice Balbinot

I commenti sono chiusi