Calcio femminile: la Statale ci prova ma Pero difende il primo posto, finisce 1-3

Calcio femminile - La Statale ci mette il cuore, va oltre i propri limiti, gioca bene ma non è abbastanza contro una squadra più forte e che fin da inizio campionato dichiaratamente punta alla promozione in A2.

Nulla da rimproverare comunque alle nostre ragazze che si sono dimostrate largamente all’altezza dell’impegno.

Il primo tempo incomincia nel segno della tensione e forse anche del timore reverenziale che la Statale prova dinnanzi ad un avversario cosi forte che è obbligato a vincere; con il passare dei minuti, però, le ragazze entrano in partita e mettono in difficoltà le avversarie, che tuttavia riescono ad andare in vantaggio e a raddoppiare in pochi minuti. A tempo scaduto la Statale ha un’enorme occasione con Cardoso, chiusa da un prodigio del portiere avversario. Prima frazione che si conclude cosi sul 2-0.

Con la consapevolezza di poter tenere testa all’avversario, le biancoverdi rientrano in campo nel secondo tempo giocando benissimo e creando (sprecando anche) diverse occasioni, tra cui il clamoroso palo di Lanfranconi: Pero che riesce cosi a portarsi sul 3-0 prima di subire il definitivo 3-1 di Lanfranconi.

Soddisfatto il dirigente Gelao a fine partita: “Abbiamo giocato bene ed usciamo a testa altissima contro una grande squadra. Mancano poche partite, ma il terzo posto è li a due punti, e fino a quando la matematica non ci condannerà noi lotteremo fino alla fine. Anche se non dovesse arrivare il terzo posto, sarà comunque un grande risultato, visto che noi, come gruppo, abbiamo cominciato pochi mesi fa”.

Note di merito per Lanfranconi, tra poco ventenne ma che con una grande personalità non ha avuto la minima paura di confrontarsi contro avversarie fortissime che in alcuni casi giocano da prima che lei sia nata, e per il portiere Malgrati, ormai diventata una certezza assoluta tra i pali.

AVANTI STATALE PER LE ULTIME PARTITE!

 

Lorenzo Rezzonico

Nessun commento ancora

Lascia un commento