Campionato Nazionale sperimentale under 19: CUS Statale sconfigge Aosta 2-0

CN Under 19 - La squadra femminile della Statale, con alcune ragazze delle scuole superiori, inizia bene il CN under 19 femminile, imponendosi 2-0 contro Aosta.

Dopo aver concluso il 2019 con ottimi risultati, le ragazze della squadra di calcio femminile della Statale sono scese in campo nella  prima partita dell'anno ai Campionati Nazionali sperimentali under 19, organizzati dalla FIGC, contro la società Aosta Calcio a 5.

L'esordio in quel di Aosta non è stato dei più facili per le ragazze del CUS che sentivano il peso di una competizione importante alla quale non avevano alcuna intenzione di sfigurare. Dopo alcuni minuti di emozione per lo storico traguardo raggiunto, la squadra è infatti la prima rappresentativa femminile lombarda a prendere parte a questa competizione, la partita comincia.

Tutte e due le squadre vogliono vincere e lottano con determinazione su ogni palla.

Il match nei primi minuti è bloccato, la volontà di vincere e la paura di subire un goal la fanno da padrone. Le due difese riescono a limitare i danni, concedendo poco o nulla agli avversari. Superata di poco la metà il risultato è ancora sullo 0-0.

Serve un calcio piazzato per sbloccare l'incontro, Caterina Lanfranconi può usufruire di un ottimo calcio di punizione poco fuori dall'area, concesso dall'arbitro per un fallo di gioco. La sua battuta è eccellente, il tiro forte colpisce un' avversaria che devia la palla, modificando la traiettoria che non lascia scampo al portiere avversario, 1-0.

Subito dopo il vantaggio, cambia l'inerzia della partita, la Statale attacca cercando il goal che potrebbe mettere al sicuro il risultato.  La squadra ci arriva vicino quando colpisce il palo a seguito di una grande azione manovrata.

Il primo tempo si conclude sul risultato di 1-0.

Nel secondo tempo la squadra bianco-verde gestisce bene la partita, rendendosi continuamente pericolosa davanti alla porta avversaria. Gli avversari invece non ci sono. Le sgroppate offensive della Statale sono un problema per la squadra di casa che non riesce a trovare un modo efficace per disinnescarle. Proprio su una ripartenza, poco dopo la metà della ripresa, la Statale trova il goal del raddoppio con Marta Pastori, che segna il suo primo goal nella competizione. Come nel primo tempo la regola goal fatto-palo preso trova conferma anche nella ripresa. Il palo preso però non intimorisce le ragazze stataline  che chiudono la trasferta aostana sul 2-0, portando a casa i primi 3 storici punti della competizione.

A fine partita il dirigente della squadra Nicolò Gelao, visibilmente emozionato, ci ha confermato l'importanza di questo storico risultato: “Per noi è un vanto prendere parte a questa competizione, siamo la prima squadra lombarda di sempre a partecipare al campionato nazionale sperimentale, alla sua seconda edizione. Siamo grati dell'invito ricevuto dalla Federazione  e ritengo sia un risultato importantissimo per lo sport statalino, in particolare per quello giovanile femminile”.

Dopo aver espresso tutta la sua soddisfazione per la storica partecipazione della squadra all'evento, il dirigente ha potuto altresì gioire, vedendo le proprie ragazze vincere la partita: “Chiudiamo così con una vittoria esterna alla nostra primissima esperienza nazionale, sono davvero contento.  Ma ora testa all'esordio casalingo contro Top 5 Torino che ha perso 3-1 contro Aosta, per noi sarà già un momento chiave, ottenere un'altra vittoria potrebbe lanciarci  in classifica, mentre una sconfitta potrebbe mettere tutto in discussione ai fini della graduatoria. Questa prima apparizione ci lascia solo delle sensazioni positive, soprattutto alla luce del fatto che abbiamo iniziato a lavorare insieme da poco. Le nuove aggiunte under 19 sono arrivate a metà dicembre, noi staff del Cus Statale abbiamo fatto i salti mortali per mettere insieme questa squadra”.

Nel post-partita anche una delle protagoniste del match, la vice-capitana Martina Didona, ci ha confermato come tale risultato sia stato reso possibile dall'ottimo lavoro fatto da mister Franco e da tutto lo staff del CUS Statale: “Esordire in questo campionato è stato emozionante, all'inizio sentivamo la partita. Siamo state brave a mantenere la concentrazione, facendo un'ottima prestazione di gruppo ma anche a livello individuale. Le nostre aspettative? Se continuiamo a lavorare in questo modo, in base anche alle nostre capacità tecniche, possiamo toglierci qualche soddisfazione. In merito all’opportunità ci tengo a ringraziare tutto lo staff della Statale per l’occasione che ci hanno dato, non capita tutti i giorni di rappresentare la Statale a livello nazionale”.

La giocatrice, inoltre ci ha tenuto a lanciare un importante messaggio sul calcio femminile: “Capiamo l'importanza di questo successo alla luce di tutto ciò che sta succedendo al calcio femminile nell'ultimo anno e noi vogliamo portare un nostro piccolo contributo a questo, facendo conoscere questo sport a livello femminile, perché per quanto riguarda la passione e la grinta non abbiamo nulla da invidiare agli uomini”.

La passione e la grinta delle nostre ragazze si è vista anche a livello nazionale, di questo siamo certi, ciò di cui non siamo sicuri è dove questa determinazione potrà portarle. Per questo dovremo attendere i risultati delle prossime partite che si prospettano più infuocate che mai! Appuntamento il 19 Gennaio alle 15 al PalaCUS per sostenerle, per ora sempre Forza Statale!

 

Domenico Barbato

Nessun commento ancora

Lascia un commento