Basket femminile: Il triangolare è un trionfo per la Statale

Basket femminile - Il triangolare porta buone notizie alle ragazze di Isa Centofanti che chiudono l'anno con due vittorie contro Bicocca ( 31-58) e Cattolica (33-50).
BICOCCA-STATALE 31-58

La squadra di Isa Centofanti si presenta al triangolare senza alcune giocatrici di rilievo. Le loro assenze non devono però costituire un alibi per una Statale che vuole a tutti i costi gettare il cuore oltre l'ostacolo. La volontà e la forza di gruppo di Isa Centofanti sono l'uomo in più sin dall'inizio della partita.

Il primo tempo da 15 minuti, è il momento più tosto dell'incontro. Dopo i primi minuti di studio e tiri sbagliati, la squadra inizia ad ingranare e a riesce a mettere su un buon distacco. Gli ultimi minuti del primo tempo Bicocca cerca di farsi sotto, segnando più punti rispetto a tutto il quarto. E' solo uno spavento che non fa paura alle ragazze stataline, che riprendono agevolmente il controllo del match nel secondo tempo.

Nei secondi 15 minuti le ragazze concretizzano tutte le azioni giocate con una super Pratelli. La giocatrice statalina continua la sua ottima serata a livello realizzativo, ispirando le compagne. Il lavoro di squadra, la difesa e le percentuali migliori al tiro fanno il resto, la Bicocca perde fiducia e non riesce più ad avere la capacità di rifarsi sotto con pericolosità.

La partita si conclude con un netto 31-58 per la Statale che porta a casa la prima gara del triangolare.

A fine partita l'MVP Valentina Pratelli ha commentato così la buona prestazione della squadra: “Siamo partite molto forti all’inizio prendendo la distanza, poi forse per stanchezza abbiamo un attimo mollato. Grazie al lavoro fatto all’inizio siamo comunque riuscite a mantenere il vantaggio”.
CATTOLICA- STATALE 33-50

Dopo aver vinto agevolmente contro la Bicocca, le ragazze affrontano l'ostacolo più duro chiamato Cattolica. La partita non è semplice e lo si capisce subito dall’intensità messa in campo da entrambe le parti. Come nel primo match la squadra di Isa Centofanti non sembra subire la pressione, riuscendo subito a portarsi avanti di 6 lunghezze. Il primo parziale vantaggio della squadra viene subito colmato dalla Cattolica. Da qui in poi le due squadre si affrontano a viso aperto, senza esclusioni di colpi. A un vantaggio della Statale, corrisponde subito una risposta della Cattolica. Il primo tempo é all'insegna di sorpassi e controsorpassi che portano il match a essere vivo anche nei primi 7 minuti della ripresa.

L'equilibrio più sovrano regge fino a 8 minuti dalla fine quando la Cattolica inizia a mostrare i segni di una comprensibile stanchezza. L’allenatore della Cattolica rimasto senza cambi, può contare solo sulle 5 ragazze rimaste in campo che non riescono più a difendere come nei primi 15 minuti. L'attacco non è più fluido come all'inizio della partita ed è qui che la Statale inizia il break decisivo con canestri che arrivano anche da oltre l'arco dei tre punti. Pratelli e Gotti prendono per mano la squadra, le penetrazioni e i tiri da fuori della prima accanto ai rimbalzi e layups della seconda sono armi micidiali che non riescono a essere disinnescate dalla squadra avversaria, che deve per forza ricorrere a falli che portano le giocatrici stataline a convertire i liberi aggiuntivi dalla lunetta. La Cattolica non ne ha più e cede il passo alla Statale che si impone con il risultato di 33-50. Un risultato, questo, ottenuto nella ripresa, sfruttando il calo fisico delle avversarie. La Statale si aggiudica quindi il triangolare.

Alla fine della partita l'allenatrice Isa Centofanti ci ha confermato l'importanza di questo successo, facendo delle riflessioni anche in merito ad alcune prove individuali “Sono molto felice, nonostante i ranghi ridotti abbiamo ottenuto dei buoni risultati. Ovviamente però una partita di 40 minuti contro la Cattolica al completo sarà una partita più complicata come si è dimostrata al Forum, noi siamo pronte, finalmente quest'anno ho un buon roster, ho qualità e giocatrici di buon livello che stimolano le altre a giocare bene, a fare il possibile e a mettersi a disposizione della squadra. Sono veramente contenta perché può venire fuori una bella cosa”. Una nota a margine la merita Gotti “ Ha fatto un ottimo lavoro sotto canestro, finalmente segnando il giusto” ha commentato la stessa allenatrice.

Il Natale si avvicina, ma Isa Centofanti ha già il suo bel regalo, una squadra che anche nei momenti di difficoltà si esalta. Le sue parole si spera siano un buon auspicio per un 2020 che possa essere pieno di successi, nel frattempo sempre Forza Statale!

Domenico Barbato

Nessun commento ancora

Lascia un commento