Basket maschile: una nuova speranza per la Verde

Basket Maschile - La Verde si rialza, battendo per 61-46 lo Iulm, sempre più ultimo, decisivo il parziale di +11 a fine secondo quarto.

Primo Quarto (12-14)

La partita inizia subito all'insegna delle polemiche riguardanti alcune scelte arbitrali e la mancata conformità ad alcune regole della competizione da parte della squadra di casa. Coach Sorrentino deve rinunciare accanto ad Antenucci, anche al play titolare Lai, veterano della squadra. Quindi decide di affidarsi allo Starting Five composto da De Iaco a fare le veci di Lai, Pacenti, Coradeschi, Stefanelli e Mero.

La prima azione è un chiaro segnale allo Iulm sul tipo di partita che la verde ha intenzione di fare, penetrazione di Stefanelli che appoggia al tabellone e 2 facili per iniziare. Dopo la prima azione però iniziano i contatti e i falli che costituiscono il vero leit motiv della partita. Il pareggio arriva sul 2 pari grazie al numero 8 dello Iulm. Il pari raggiunto sembra dare ai blu quella carica in più che manca agli statalini. Il gioco veloce dei blu porta lo Iulm a +4 con due giocate dell'1 e dell'8 avversario. Lo Iulm non ha tra i suoi giocatori centri ed ali alte in grado di contrastare il predominio statalino sotto canestro, ed è proprio li che Coach Sorrentino vorrebbe vincere la partita. Stefanelli continua a macinare punti con la sua classica penetrazione, 6-4. Le due azioni successive lo Iulm compie delle ingenuità con una infrazione di passi che accanto a una palla persa, riportano il possesso ai verdi che raggiungono il pari con Coradeschi. A 3.48  dalla fine del primo quarto la partita è ancora in parità. Lo Iulm si riporta sul +4 con una giocata di Boccacini e i 2 liberi di Sperti. Poi sale in cattedra Antoniacomi che prima conclude in sottomano e dopo aver subito un fallo in penetrazione, sigilla dalla lunetta la nuova parità. Il successivo vantaggio dei blu è a firma Sperti, che dimostra di essere il più in palla dei suoi. Una successiva giocata di Antionacomi e il tiro finale realizzato da De Iaco concludono il periodo sul 12-14 per i verdi.

Secondo quarto (24-34)

Il secondo quarto, tanto temuto da coach Sorrentino, per le poco confortanti prestazioni della sua squadra nelle partite precedenti, si apre con uno 0/2 ai liberi da parte degli avversari. De Iaco invece difende per davvero e su una palla recuperata, allunga il vantaggio per i verdi, a +4. I blu non mollano e con Boccacini e Terrosu riportano in parità l'incontro. De Iaco e Stefanelli mettono il primo parziale dell'incontro con 3 punti a testa che portano la Statale a toccare il primo massimo vantaggio della partita, a +6, 16-22. Lo Iulm si rifà sotto con i canestri di Rutigliano e Alevise. Mentre Stefanelli continua la sua serata di gloria, realizzando un importante 2/4 importante dalla lunetta che permette alla squadra statalina di rimanere avanti. L'ottima palla recuperata da Coradeschi e l' efficace circolazione di palla a 2, 31 dall'intervallo sono un buon segnale di fiducia per la squadra e si vede. Stefanelli affiancato da Mero, permettono alla squadra di incrementare il vantaggio sul +11. Il parziale nel quarto è di quelli importanti, 12-20. La Verde va a riposo sul 34-24.

Terzo quarto (31-44)

Il terzo quarto della partita inizia con un parziale di 8-2 nei primi 4 minuti, dove 6 punti portano la firma di Capitan Pacenti. Il canestro di Sperti dovrebbe dare la scossa allo Iulm, invece da li in avanti peggiora le percentuale di tiro dello Iulm. Anche nella Verde  aumentano gli errori a canestro. Nei successivi 4 minuti non vi sono realizzazioni da parte delle due squadre, che sbagliano a ripetizione anche semplici canestri. Il blackout finale porta il quarto a concludersi con un orrendo parziale di 7-10. La scarsa efficacia della squadra nel terzo quarto sarà sicuramente uno dei punti su cui il coach Sorrentino dovrà lavorare, in vista delle prossime partite.

Quarto quarto (49-61)

Nei primi minuti del quarto decisivo lo Iulm si fa sotto cercando di ridurre il più possibile lo svantaggio. Il collettivo della squadra lo riporta a 8 punti di distacco dai verdi, poi ci pensano Coradeschi e Mero a respingere gli assalti avversari per il +12. La seconda parte del quarto è controllata totalmente dalla Statale che riesce a gestire l'incontro, rimanendo con la doppia cifra di vantaggio, nonostante l'ultimo acuto dello Iulm con la penetrazione di Boccacini. In una giornata dove il tiro da tre non entra, Coach Sorrentino si lascia andare quando Gherardi mette l'unica tripla della serata, portando la squadra a vincere una partita nervosa e maschia, con il risultato finale di 49-61.

Alla fine della partita, raggiunto ai nostri microfoni, l'MVP Pietro Stefanelli ha sottolineato l'importanza della prestazione collettiva della squadra ai fini della vittoria finale: “Abbiamo giocato bene di squadra, con grinta, elemento che ci mancava un po’ nelle partite. Abbiamo giocato bene soprattutto in difesa concedendo pochi tiri e pochi rimbalzi mentre in attacco abbiamo fatto girare la palla. È stata una buona serata per me, anche se all'inizio pensavo di dover uscire perché mi sono fatto male alla caviglia, invece ce l'ho fatta a continuare. Voglio fare i complimenti al nostro allenatore che ci motiva sempre nelle partite come negli allenamenti,  a tirar fuori il meglio di noi stessi e a giocare di squadra”.

In merito alla vittoria  come primo passo verso altre grandi  prove stagionali, Il numero 17 verde  commenta così: “Sicuramente allenandoci solo una volta è difficile costruire una squadra giovane. Tanti sono cambiati rispetto agli anni scorsi. Però stiamo giocando bene, c'è la volontà di tutti di continuare grintosi. Ogni allenamento ci mettiamo tutta l’intensità che possiamo per migliorare e per vincere tutte le partite da qui in avanti, speriamo”.

I migliori in campo:

Stefanelli - Voto 7,5: una partita di grande sostanza, i 20 punti accanto ad altrettanti rimbalzi gli valgono il titolo di MVP. Le sue penetrazioni sono il modo attraverso cui la squadra statalina scardina la difesa avversaria. Si scatena soprattutto nella prima metà di gara, non facendo rimpiangere l'assente Antenucci.

Valenti - Voto 7: gran partita di generosità e impegno. Si fa sentire soprattuto in difesa. Con lui in campo lo Iulm non riesce a costruire azioni pericolose. Le sue palle recuperate diventano molto spesso l'inizio di fondamentali azioni d'attacco, concluse in sottomano o con tiri della media.

Antoniacomi - Voto 6,5: L'ala della squadra fa all'occorrenza anche il play, cercando di far girare la palla il più possibile. Il suo dinamismo costituisce un vero e proprio rebus al quale la squadra avversaria non riesce a trovare una soluzione.

Il primo passo vincendo contro lo IULM è stato fatto, vedremo se la Verde saprà confermarsi nelle prossime partite. Nel frattempo, forza Statale!

 

Domenico Barbato

Nessun commento ancora

Lascia un commento