Primo stop stagionale per la Bianca, vetta della classifica sempre vicina

Basket maschile - Nel match di martedì sera, al PalaBicocca, la Bianca di coach Facchetti ha trovato la prima sconfitta in campionato per 75-53.

Dopo quattro vittorie consecutive arriva il primo insuccesso contro Bicocca, ma il coach già prima della partita aveva messo in guardia i suoi: “Dobbiamo trovare ancora una buona alchimia tra di noi, loro sono una squadra incognita, hanno segnato 79 punti nell’ultima gara e dobbiamo stare attenti, dobbiamo scendere in campo con gli attributi!”.

E i giocatori della Statale mettono subito in pratica le parole dell’allenatore, cominciando forte il primo quarto con una buona intensità difensiva. Il pallone circola bene in attacco e gli statalini riescono a trovare tiri facili da realizzare, soprattutto con le conclusioni di Guneri. Ma Bicocca non è da meno e sfruttando alcune lacune difensive dei bianchi riesce a trovare spesso la via del canestro, chiudendo il primo parziale sopra di una lunghezza (21-20).

Il secondo periodo si rivela, come al solito, la spina nel fianco della Statale: “è un problema che dovremo risolvere in settimana, ogni partita nel secondo quarto entriamo senza giocare” spiega il coach a fine partita. I suoi ragazzi, infatti, calano vistosamente e concedono troppo agli avversari, un brutto attacco e una brutta difesa regalano triple e contropiedi a Bicocca, che allunga il divario. Il coach è costretto a chiamare due time-out in poco tempo, ma la poca lucidità offensiva e difensiva continua. Solo nei minuti finali prima dell’intervallo lungo la Statale recupera le energie e lo scarto al tabellone, chiudendo a meno 6 il primo tempo (44-38).

Coach Facchetti cerca di scuotere la squadra durante la pausa e la invita a giocare come più volte ha dimostrato di saper fare. Al rientro in campo, però, i bianchi continuano nella brutta prestazione: la difesa concede meno canestri agli avversarsi, che segnano 12 punti nel periodo, ma in attacco le idee sono poche. La Statale produce solo 3 punti nei 10 minuti di gioco: il gioco ristagna e la palla viaggia poco e lentamente. Bicocca raggiunge un vantaggio in doppia cifra a metà periodo e chiude il quarto sopra di 15 lunghezze (56-41).

Gli atleti in bianco, dopo una strigliata da coach Facchetti, nel quarto periodo scendono in campo con l’intensità giusta. Recuperano diversi palloni e riducono lo svantaggio. Ma è solo temporaneo, perché la grinta cala subito e Bicocca ne approfitta per portarsi avanti di 20 punti e chiudere il match in tranquillità, lasciando i ragazzi della Statale con l’amaro in bocca.

È una brutta sconfitta che fa riflettere e pensare, la squadra avrà due allenamenti per confrontarsi, riorganizzarsi e prepararsi al meglio per la sfida contro San Raffaele. Sicuramente questo incidente di percorso aiuterà a crescere e a consolidare questo gruppo di ragazzi che giocano per il primo anno insieme. Come spiega Facchetti a fine partita: “la sconfitta per fortuna non pesa ai fini della classifica, ma ci servirà ad abbassare la testa e a farci capire che siamo una buona squadra ma dobbiamo ancora crescere e migliorare”.

L’allenatore spera di non ripetere più la brutta prestazione vista martedì sera e di migliorare l’atteggiamento mentale dei suoi, troppo scarichi in questo match: “ci sta assolutamente perdere ma non in questo modo, sono mancai gli attributi e siamo scesi in campo per nulla concentrati e determinati”. Con il giusto atteggiamento e la giusta concentrazione, però, già dalla prossima gara la Statale Bianca potrà riprendere la propria marcia, sperando che questo sia stato solo un incidente di percorso.

 

Claudio Leuci

Nessun commento ancora

Lascia un commento