Volley maschile: tanto cuore ma LIUC passa al tie break

Volley maschile - Una vera e propria battaglia, quella andata in scena nella serata di mercoledì a Castellanza, che ha visto i ragazzi di Coach Nicoletta Panunzio uscire sì sconfitti al quinto set, ma a testa altissima, contro LIUC.

I biancoverdi hanno dovuto lottare da principio con delle assenze dell'ultimo minuto che hanno stravolto la formazione titolare e, in seguito, con un palazzetto ospite infuocato ed elettrizzato come non mai. Probabilmente proprio a causa di questi due fattori, nei primi due combattutissimi set all'Università degli Studi di Milano è mancata quella cattiveria necessaria per spostare l'inerzia dalla propria parte. Nella prima frazione l'allungo decisivo lo hanno avuto i padroni di casa nel finale, 25-21; nella seconda invece i batti e ribatti, i sorpassi e i controsorpassi hanno letteralmente acceso la partita che si è alzata nei toni e nell'agonismo. Il secondo set si è concluso solo dopo una serie quasi interminabile di vantaggi ma sempre a favore di LIUC, capace di sferrare il colpo vincente al momento giusto: 33-31.

Nel volley però nulla è scontato e i ragazzi statalini sono rientrati in campo per il terzo set con grinta da vendere e voglia di far parlare finalmente il campo, che parla eccome. Infatti dopo un'altra frazione punto a punto sono i biancoverdi ad avere lo spunto finale e a riaprire il match: 25-22. Nel quarto set la tensione in campo e fuori sale ulteriormente di giri e questo non fa che aumentare la pressione sui protagonisti in campo: ogni scambio vale la partita. Dopo un scontro molto simile a quello visto nel secondo set, sono ancora i vantaggi a decidere la frazione ma, questa volta, in favore della Statale che riacciuffa la partita.

Dopo aver speso così tante energie fisiche e nervose e dopo aver rimesso in piedi una partita che sembrava ormai perduta, il volley maschile dell'Università degli Studi di Milano combatte con le unghie e con i denti per portarsi a casa i due punti che però finiscono nella saccoccia di LIUC: il tie-break finisce 15-12 per i padroni di casa.

Nonostante la sconfitta Nicoletta Panunzio si è detta soddisfatta della prova dei suoi ragazzi: "sono contenta della reazione che i miei hanno dato sul campo senza lasciarsi intimidire nè dal risultato nè tantomeno dalle provocazioni. Per come si era messa la partita questo punto vale oro". La coach ha poi continuato sui progressi della sua formazione: "questa partita è servita anche fare gruppo e creare quel giusto affiatamento che è necessario per diventare squadra."

Dopo una prova dalle mille insidie, affrontata in modo molto coraggioso, i nostri ragazzi del volley maschile hanno già voglia di tornare in campo nel prossimo incontro dei CMU, per vincere. Next stop, Cattolica.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento