CDF Winter CUP: conclusa la prima giornata col botto

CDF Winter Cup - Calcio spettacolo di Giurisprudenza, cuore e grinta non bastano a Mediazione Linguistica, vince Medicina Veterinaria.

Si è conclusa la prima giornata della prima edizione dei campionati di facoltà invernali di calcio a 5. Quattro partite che ci offrono un'idea su quali squadre saranno le protagoniste della fase finale del torneo.

Girone B
Medicina e Chirurgia 2 – Scienze Agrarie e Alimentari: 5 – 2

Medicina inizia la partita subito con grande impeto tanto da trovare, dopo una manciata di minuti, il gol del 1-0 con il numero 4 Guillot; Scienze Agrarie e Alimentari si riprende con qualche bella azione ma la forza degli avversari è troppa e si va all’intervallo sul punteggio di 3-0 per Medicina.

Entrambe le squadre, comunque, dimostrano di avere delle buone difese e per Scienze Agrarie e Alimentari si distingue in particolare il portiere Lopez Vargas che, lungo tutto il corso della partita, aiuterà molto i suoi compagni con interventi decisivi.

A metà inoltrata del secondo tempo Medicina si porta sul 5-0 ancora con un gol del numero 4 Guillot il quale segnerà ben 4 delle 5 reti complessive per i suoi: è una squadra che si dimostra, per quasi tutta la durata della gara, molto più votata all’attacco rispetto agli avversari.

Sul finire del match Scienze Agrarie e Alimentari troverà due gol, il primo del numero 4 Rojas Roca e il secondo del numero 8 D’Andrea.

Sappiamo di essere una buona squadra formata da amici; nella prima parte della gara abbiamo spinto tanto e verso la fine siamo un po’ calati, ma è normale.” ha dichiarato il numero 6 di Medicina Bey, il quale ha aggiunto: “Noto che il nostro è un team con una grande organizzazione, molto professionale.

Girone A
Scienze del Farmaco 1 – Studi Umanistici 2: 10 – 2

Partita quasi a senso unico, come fa presagire l’inizio di Scienze del Farmaco che parte subito forte e si porta in vantaggio dopo pochi minuti col numero 8 De Luigi.

Fino alla fine del primo tempo, però, il match è ancora combattuto e, nonostante il 2-0 di Scienze del Farmaco siglato dal numero 7 Sormani, poco dopo arriva anche il primo gol di Studi Umanistici: il marcatore è il 7 Casirati; entrambe le difese funzionano bene e si va a riposo sul punteggio di 3-1 per Scienze del Farmaco che nel frattempo ha segnato con il 9 Laze.

Il secondo tempo vede invece Scienze del Farmaco dilagare: si arriva sul punteggio di 8-1 in pochi minuti e per Studi Umanistici non c’è un attimo di tregua; il gol del 8-2 non cambia molto la situazione e la partita finisce sul punteggio di 10-2. Per la squadra vincitrice ottime le prestazioni di Laze e De Luigi che segnano 3 gol a testa.

Era la prima volta che giocavamo insieme e ci conosciamo ancora poco; inoltre eravamo numericamente inferiori ai nostri avversari e quindi abbiamo sofferto a livello fisico” ha detto il numero 9 di Studi Umanistici Pettinato che poi aggiunge “Dobbiamo comunque ingranare anche a livello tattico conoscendoci meglio e sperando che per la prossima partita si aggiungano alla rosa giocatori che oggi sono mancati e che possono darci la possibilità di fare più cambi".

Girone D
Scienze Politiche 2 – Giurisprudenza: 2 – 17

Grande tecnica, organizzazione di gioco, combinazioni veloci: sono questi gli ingredienti messi in campo da Giurisprudenza per vincere, anzi stravincere, con un punteggio record questo scontro, per i CDF WINTER.

La partita comincia con il vantaggio immediato di Scienze Politiche 2, ma Giurisprudenza mette in campo tutta la propria qualità segnando a raffica già nel primo tempo, chiudendo il parziale per 1 – 9.

La compagine sotto nel punteggio cerca di stanare gli avversari con il possesso palla, in realtà abbastanza effimero, subendo ancora nella ripresa le grandi giocate degli avversari, che attaccano ripetutamente e mettono a referto altre 8 segnature.

Autore di una grande prestazione il numero 10 Nicolò Grasso: assist, gol e numeri di alta scuola per tutto il campo: “C’è grande alchimia, nonostante ci siano dei ragazzi nuovi. Vogliamo fare meglio dell’anno scorso e dar battaglia anche a squadre più esperte rispetto a noi: l’appetito vien mangiando”.

Girone C
Mediazione Linguistica – Medicina Veterinaria 2 – 5

Cuore e organizzazione non sono bastate a Mediazione per ottenere un risultato positivo in questa partita che ha chiuso la seconda serata del torneo. Costretti a giocare tutta la partita 4 contro 5, hanno cercato di resistere agli attacchi molto pericolosi e ben orchestrati degli avversari e di sfruttare le ripartenze con giocate in velocità, non sempre riuscite.

Il primo tempo concluso con un punteggio di 1 – 2 mostra come Veterinaria non sia stata in grado di sfruttare a pieno la superiorità numerica, un po’ per la poca precisione sotto rete, ma, soprattutto, per l’incredibile prestazione del portiere Del Maestro, che ha eretto un autentico muro davanti ai pali da lui difesi. Muro che è stato, tuttavia, sgretolato nella ripresa dalla squadra avversaria anche per l’inevitabile calo fisico che ha colpito Mediazione che, dopo aver trovato il meritato pareggio, subisce 3 reti nell'ultimo quarto di gara.

Il numero 1 della squadra è, però, soddisfatto della prestazione dei suoi compagni: “Abbiamo cercato di giocare in maniera rapida per non farci schiacciare. Sebbene non giocavamo da tanto tempo insieme, siamo comunque contenti per il nostro gioco espresso”.

Federico Simone Fiamberti & Francesco Martignano

Nessun commento ancora

Lascia un commento