Kick-off day di Scienze Motorie: Il Flash Mob della Statale colora Milano

Statale - Oggi nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Milano si è tenuto il Kick off day di Scienze Motorie. Al termine abbiamo sorpreso la nostra città.

Oggi il Kick off day di Scienze motorie ha posto la facoltà sotto i riflettori, in tutti i sensi. È stata proposta l'offerta didattica, mostrati nuovi tipi di scienze applicate allo sport ed infine illustrati gli sbocchi lavorativi. Al termine dell'incontro gli studenti hanno stupito Milano in una corsa Flash Mob multicolore.

Fabio Esposito, Presidente del Comitato di Direzione di Scienze Motorie, esprime l'importanza del primo incontro tra tutti gli studenti e le autorità per far conoscere i percorsi offerti dall'Ateneo. Alberto Conti invece, ex atleta di basket, sottolinea quanto sia importante coordinarsi anche a livello europeo. Dei primi passi in questa direzione sono stati compiuti a Parigi. In questi giorni, nella capitale francese, si è concluso un accordo preliminare di coordinazione internazionale a livello sportivo tra l'Università della Sorbona di Parigi, di Varsavia e di Heidelberg.

Non è mancato inoltre l'appello alle autorità presenti, rappresentate dal Generale della Guardia di Finanza Vincenzo Parrinello, per dare slancio alla facoltà in vista delle Olimpiadi di Milano - Cortina del 2026. Milano, in quel periodo, sarà la capitale mondiale dello Sport e l'Ateneo di Scienze Motorie dovrà essere al centro e agire sinergicamente con le autorità locali.

Roberta Guaineri, Assessora a Turismo, Sport e Qualità della vita ha invece posto l'accento su quanto sia importante inserire l'attività sportiva nel tessuto milanese e diffondere il culto dell'attività sportiva. Per raggiungere tali obbiettivi è fondamentale dotarsi continuamente di nuovi impianti che diventeranno un centro di riferimento per tutta la comunità.

Grande attenzione da parte degli studenti al discorso del Professore Antonio La Torre, Direttore della Federazione Italiana Atletica Leggera. La prima parola di La Torre è sfida. La sfida è cambiare mentalità, passare dal "Io" al "Noi". Il mondo di oggi corre velocissimo e non aspetta nessuno. A Doha, dove il team azzurro guidato da La Torre ha conseguito eccellenti risultati, erano presenti 209 nazioni, più dei Paesi che fanno parte dell'ONU. Lo sport, quindi, è la nuova politica, e gli studenti, i futuri formatori e atleti devono adattarsi a questo mondo che evolve alla velocità della luce. Ciò è possibile solo facendo squadra.

In conclusione, il Dottore Roberto Sergio ha illustrato le attività del CUS Statale mostrando in apertura il video creato in occasione degli ultimi Campionati di Facoltà. Roberto Sergio sottolinea di come questo sia il più grande evento sportivo universitario d'Italia e di come l'Ateneo milanese stia illuminando la strada alle università italiane. Infine Roberto Sergio ha voluto lanciare una sfida provocatoria agli studenti di Scienze Motorie, battere ai CDF Medicina, vincitrice delle ultime due edizioni.

Alla fine dell'incontro gli studenti hanno vestito i colori di tutte le Facoltà della Statale in una corsa Flash Mob. Milano ha iniziato a colorarsi dalla sede di Via Festa del Perdono, passando per la sede di Scienze Politiche di Via Conservatorio. Poi di Agraria ed Informatica in Città Studi concludendo lo spettacolo variopinto in Via Celoria. Tantissimi gli studenti che in modo elettrizzante hanno fatto conoscere La Statale a Milano, ai suoi abitanti e turisti incuriositi.

Da oggi il cuore verde Statale batterà più forte che mai nel colosso che è Milano.

Nessun commento ancora

Lascia un commento