Calcio Femminile: primo giro per selezionare le aspiranti stataline

CALCIO FEMMINILE - Nell'autunnale serata di giovedì sono scese in campo, agli ordini dell'esperto mister Nicolò Gelao, le nuove aspiranti stataline.

Al Centro sportivo Giuriati si sono presentate undici volenterose ragazze, pronte a mettersi in gioco e a difendere i colori dell'Università degli Studi di Milano nella squadra del calcio femminile che affronterà i CMU. Discorso di rito di Gabriele Alberici a inzio serata che ha fatto presente alle nuove reclute di come entrare in una squadra della Statale è come entrare in una grande e bella famiglia.

Sotto gli occhi di Gelao e della veterana Ludovica Poles l'allenamento è iniziato con una breve sessione di riscaldamento, seguita da esercizi di tecnica incentrati soprattutto sul fondamentale del controllo di suolo. Nella seconda parte della sessione poi le calciatrici si sono concentrate su alcune situazioni di gioco per concludere poi con un'intensa e combattuta partitella.

Tra tutte le ragazze abbiamo fatto la conoscenza di Joanna, giunta fin dal piccolo paesino tedesco di Costanza, per un'esperienza di studio all'estero: "Studio biologia e non vedo l'ora di godermi questa esperienza per conoscere un'altra cultura, per imparare l'inglese e l'italiano e per provare la vita di una grande città". Idee chiarissime per la giovane calciatrice teutonica che però non rinuncia alla sua passione: "non volevo abbandonare il calcio in questi sei mesi di lontananza dalla mia squadra e ho avuto la fortuna di avere tra le mie mani il volantino del CUS ma non so cosa aspettarmi da questa esperienza: ho in mente di giocare, muovermi e divertirmi."

Lo spirito di Joanna è lo stesso di tutte le altre le 10 ragazze accorse al Giuriati: tutte unite per far battere il cuore verde della Statale e quello del calcio femminile.

Nessun commento ancora

Lascia un commento