Campionati di Facoltà – Medicina Campione d’Ateneo 2019

CAMPIONATI DI FACOLTÁ - Dopo un anno di assenza, Medicina Chirurgia riprende il trono dei Campionati di Facoltà, occupato lo scorso anno da Scienze Motorie

Un racconto già scritto, un finale sempre diverso. Anche nella terza edizione dei Campionati di Facoltà, Medicina e Scienze Motorie, all'ultimo respiro, si sono contese lo scettro di Facoltà Campione d'Ateneo.

Se nelle prime due edizioni a essere determinante fu il calcio, quest'anno i Campionati di Facoltà si sono decisi grazie al volley. Vediamo nel dettaglio come sono andate le singole discipline.

BASKET - A impressionare nelle prime sfide della palla a spicchi del Palacus e portarsi in avanti in classifica sono soprattutto Medicina e Scienze Motorie. Pronti via e nelle sfide del girone infatti i medici surclassano sia Scienze Agrarie per 21-9 sia Giurisprudenza per 21-6. Scienze Motorie fa anche meglio. Dopo la vittoria di misura per 15-12 contro un'agguerrita Scienze e Tecnologie si esalta con un 21-11 contro Scienze Agrarie e un 21-12 proprio contro Medicina. Rimane purtroppo ferma al palo Giurisprudenza che cade oltre che, come detto, con Medicina anche con Scienze e Tecnologie per 16-12 e con Studi Umanistici per 19-12. Proprio Studi Umanistici, Scienze Agrarie e Scienze e Tecnologie battagliano tra loro e si rubano punti a vicenda negli scontri diretti perdendo però così terreno dalle due facoltà di testa. Nelle fasi finali il copione dei gironi viene ampiamente rispettato: Scienze Motorie e Medicina si ritrovano di fronte nell'atto conclusivo del torneo. I leoni però sono indomabili e annichiliscono il serpente a colpi di canestri, mandando a referto la gara con il punteggio di 19-11. Menzione d'onore per Agraria, che nella finalina si prende il terzo posto e la medaglia di bronzo.

CALCIO - Le rappresentazioni delle varie Facoltà universitarie si sono sfidate per i Campionati di Facoltà 2019 sui campi esterni del PalaCUS Idroscalo di Segrate per incoronarne la vincitrice. Dalle 10.30 sono cominciate le partite ad incrocio con un doppio girone eliminatorio prima delle fasi finali a eliminazione diretta. Due pareggi quelli con cui si comincia e che aprono la mattinata di calcio. Posta in palio equamente divisa tra Veterinaria e Studi Umastici fermatisi a vicenda sul 4-4 dopo un gran rimonta della maglie bianche, e tra Giurisprudenza e Farmacia (2-2) . Sono arrivate poi anche vittorie rotonde e pesanti come quella da 5-0 di Scienze Motorie contro Mediazione Linguistica, o quella del perentorio 6-0 di Giurisprudenza con Studi Umanistici, e ancora quella di Farmacia ricchissima di gol e chiusa sul 10-4 contro Veterinaria. Sfida affascinante e combattuta quella che ha visto Medicina imporsi per 6-4 su Mediazione Linguistica. Non sono mancate le sorprese forse dipese dalle tante sfide ravvicinate e da un pizzico di stanchezza. Tra queste da notare la vittoria di Scienze e Tecnologie per 4-0 contro Farmacia, data per una delle favorite alla vigilia. La maggior parte delle sfide ha comunque visto il punteggio in continuo aggiornamento e i continui ribaltamenti di risultato hanno reso le classifiche dei due gironi alquanto convulse e corte. Sotto un sole arcigno, in seguito, si sono giocare le ultime partite dei gironi che hanno deciso le semifinaliste del torneo. Giurisprudenza contro Veterinaria vede trionfare, senza troppa fatica, la prima per 5 a 0. Scienze e Tecnologie contro studi umanistici è leggermente più combattuta, ma vede gli scienziati prevalere per 4 a 2 sui letterati. Quest’ultimi contro Medicina se la battono arrivando al fischio finale sul 4 a 4. I rigori gli daranno ragione. L’ultima partita, che di fatto è più per divertimento che per la classifica, vede Mediazione Linguistica affrontare Veterinaria. Gli amici degli animali la portano a casa ai rigori. Spazio alle semifinali e aprono le danze Scienze Motorie e Farmacia. 1 a 1, si va ai rigori, Scienze Motorie esulta per 3 a 1. La seconda semifinale vede la lotta di classe tra Giurisprudenza e Scienze Politiche. Gli avvocati la mettono giù pesante e vincono per 3 a 1. Terzo posto va a Farmacia che eclissa la giornata di Scienze Politiche con un sonoro 5 a 0. Tempo della finalissima, tempo che cambia. Il sole lascia spazio al temporale e la partita inizia sotto l’acqua, per finire in piena tempesta. È sofferta, con giocate di valore da ambo le parti, sull’1 a 1 fino al minuto finale, quando Scienze Motorie incalza in rete e solleva la coppa. Bravi loro e bravi tutti. L’unico sconfitto di oggi è il meteo.

VOLLEY - Il tabellone del volley vedeva ai nastri di partenza sei Facoltà. Sulla carta, neanche a dirlo, le più quotate erano le Facoltà di Medicina, Scienze Motorie e Scienze Tecnologie. Pronostici ampiamente rispettati all'interno dei rispettivi gironi. Scienze Tecnologie, nel Girone A, si è sbarazzata senza problemi delle rivali di Studi Umanistici (seconda classificata), Mediazione Linguistica (terza) e Giurisprudenza (quarta). Maggiore equilibrio, invece, nel Girone B, dove Scienze Motorie è riuscita a chiudere in testa grazie a un entusiasmante e mai scontato match contro Medicina, che si è dovuta accontentare della seconda piazza. Terzo posto per Farmacia, ultima per Veterinaria. I quarti non fanno altro che confermare quanto già visto nelle fasi eliminatori: le tre grandi favorite vincono facilmente i rispettivi match. A completare il quadro delle semifinali è Farmacia, dopo aver superato di un solo punto Studi Umanistici. Pronti, via e le semifinali regalano la prima grande sorpresa di giornata. Scienze Tecnologie dopo aver dominato il girone cade fragorosamente contro Medicina. Una vittoria che fa rumore, soprattutto per il risultato, senza appello, di 25-16 maturato al termine del match. Scienze Motorie, invece, si libera senza problemi di Farmacia. Prima del gran finale, la terzo quarto posto regala spettacolo al grande pubblico presente, permettendo a Scienze Tecnologie di salire sul terzo gradino del podio, dopo aver battuto Farmacia per 25-23. E come nella tradizione dei Campionati di Facoltà, a decidere tutto è l'ultima finale in programma. Medicina e Scienze Motorie, amici-nemici, ancora una volta, per il terzo anno consecutivo, a giocarsi lo scettro di Campione d'Ateneo all'ultimo secondo. Un destino che vede Scienze Motorie portarsi in vantaggio dopo un primo set molto combattuto, che si conclude in favore dei leoni con il punteggio di 15-13. Ma la reazione è dietro l'angolo: Scienze Motorie è a un set dalla vittoria dei Campionati di Facoltà, ma Medicina decide che è tempo di allungare ulteriormente lo spettacolo per il numeroso pubblico presente, tra cui i presidenti delle due Facoltà, Fabio Esposito e Gian Vincenzo Zuccotti. Ecco dunque che il secondo set vede i serpenti imporsi con un netto 15-9. Il terzo set, nonostante la paura per l'infortunio di un ragazzo di Scienze Motorie, tiene tutti con gli occhi puntati sul campo. Un campo che, alla fine, si colora di rosso fuoco: in battuta Medicina chiude la terza edizione dei Campionati di Facoltà, mandando a referto il parziale con un 15-7.

Arrivederci Campionati di Facoltà. Medicina per un anno avrà il potere su tutte le altre Facoltà. Ma tra 365 giorni sarà tutta un'altra storia. E i veri protagonisti saranno ancora loro: gli studenti dell'Università degli Studi di Milano.

CLASSIFICA GENERALE - CAMPIONATI DI FACOLTÀ 2019

1° posto - Medicina Chirurgia - 76 punti
2° posto - Scienze Motorie - 75 punti
3° posto Scienze Tecnologie - 54 punti
4° posto - Farmacia - 32 punti
5° posto - Giurisprudenza - 31 punti
6° posto - Veterinaria - 30 punti
7° posto - Agraria - 12 punti
8° posto - Studi Umanistici - 11 punti
9° posto - Scienze Politiche - 10 punti
10° posto - Mediazione Linguistica - 7 punti

Servizio a cura di Nicolò Gelao, Mattia Russo, Andrea Pugno, Francesco Finulli e Niccolò Pardini

Nessun commento ancora

Lascia un commento