Basket Femminile ok: stesa anche Giussano

BASKET - Bicocca prima, Giussano poi. Se cambiamo il campionato, il risultato non cambia per il Basket Femminile.

Dopo il successo del 27 marzo scorso al Palabicocca, la Statale ha replicato anche in Uisp contro Giussano. Ma soffermandoci sul successo dei Campionati Milanesi Universitari, va segnalato che la gara contro la Bicocca è stata senza dubbio una partita da ricordare; non perché sia avvenuto nulla di particolarmente eclatante ma perché la fluidità del gioco e la sintonia tra la squadra fanno pensare che tutte le partite dovrebbero essere così. Soddisfatta alla fine del match, chiuso 80 a 56 in favore delle nostre ragazze, la numero 57 Alessia Gotti che ha segnato ben 18 punti. Alessia è felice di come si è svolta la partita: “Io e le mie compagne di squadra abbiamo giocato davvero bene, ci siamo spesso passate la palla fuori e dentro; sono felice di giocare con loro perché siamo una squadra molto affiatata e l’abbiamo dimostrato anche stasera divertendoci molto e nonostante fossimo solo in 8.” Quando le si fa riferimento alla temutissima Cattolica, Alessia non si tira indietro e dice la sua: “secondo me possiamo farcela contro la Cattolica. Siamo una squadra molto aggressiva e competitiva e la nostra difesa è davvero forte. Se ci mettiamo la cazzimma giusta sono certa che riusciremo a vincere.”

Ritornando invece al match di Uisp, venerdì 29 marzo la formazione statalina è scesa nuovamente in campo per centrare il successo. Le nostre giocatrici hanno iniziato la partita nel migliore dei modi, segnando una sfilza di canestri che le ha portate subito in vantaggio di circa 8 punti rispetto alle avversarie, soltanto nel primo quarto. Il secondo quarto, invece, ha visto una sorta di retromarcia per la squadra della Statale che, forse presa dalla tranquillità del vantaggio precedente, non è riuscita a segnare e ha regalato molte possibilità all’altra squadra, premettendole di segnare e di pareggiare portando il punteggio a 21-20. La partita procede con molte difficoltà dopo i 10 minuti di pausa. La Statale non riesce a tornare in vantaggio tanto facilmente a causa di una difesa stanca e di tiri liberi poco centrati. Il terzo tempo procede così, con le nostre ragazze sotto di 6 punti e lo sconforto che inizia a farsi sentire. A 4 minuti dalla fine sono ancora sotto di 1 punto ma la partita continua velocemente, senza freni e senza pause. L’ultimo quarto è quello decisivo per le nostre ragazze che purtroppo continuano a sbagliare alcuni canestri liberi e arrancando per sorpassare le avversarie. Ogni volta che la nostra squadra segna le altre non sono da meno, continuando questa danza di pareggi che procede fino a 3 minuti dalla fine. A questo punto l’arbitro fischia a favore della Statale che, ottenuti 10 tiri liberi ne riesce a portare a casa 3. La differenza la farà la giocatrice Ambrosio che, grazie ai 4 canestri segnati a pochi minuti dalla fine riesce a far vincere la squadra 41 a 37.

L’allenatrice Isa Centofanti si sente distrutta dopo questo match così imprevedibile: “È stata una partita giocata per tutto il tempo sul filo del rasoio. Abbiamo perso tanti canestri facili ma purtroppo eravamo in 8 e la stanchezza si è fatta sentire subito. Verso la fine fortunatamente abbiamo riacquistato un po' di fiducia e migliorato la difesa, mettendo in difficoltà l’altra squadra. È stata una partita decisamente sofferta ma con tanta fatica ce l’abbiamo fatta”.

Stefania Micari

Nessun commento ancora

Lascia un commento