Calcio maschile: Naba colpita e affondata per 7-2

CALCIO MASCHILE - Lunedì 11 Marzo al Campo sportivo Mauro la Statale ha affrontato la selezione universitaria della Naba.

Coach Storniolo schiera Massari, Cagri Bey, Ghislandi, Bakcha, Aloisi, Marino, Yagish Bey, Dimitri, Hagi, Mercadante e Caruso. Un 4-5-1 con due esterni, Dimitri e Hagi, che partecipano costantemente al giro palla proposto a centrocampo ed anche in fase difensiva. Mercadante fa da trequartista con libertà di movimento tra le linee di centrocampo e difesa. Caruso è il punto di riferimento statalino, permette alla squadra di prendere fiato tenendo la palla nella zona offensiva impedendo alla linea di difesa avversaria di avanzare.

Questa l’idea iniziale, la squadra di Storniolo però scende in campo nervosa, non riesce a monetizzare le occasioni negli ultimi 15-20 metri sbagliando l’ultimo tocco. Nel primo tempo Federico Caruso viene poco innescato, nonostante 1 metro e 92 di potenza fisica ha uno stile molto tecnico e non viene servito adeguatamente dai compagni. Il primo parziale quindi vede una Statale più ingessata sfruttando poco le capacità della propria punta. La formazione verde sembra più voler gestire la partita in questo frangente studiando meglio le capacità di Naba, parziale concluso comunque bene sul punteggio di 1-3.

Dopo l’intervallo Jorge Storniolo aggiusta i meccanismi e chiede ai suoi di cercare di più Caruso, il nostro asso nella manica. La Statale si scrolla di dosso il nervosismo e cambia atteggiamento. La formazione verde riesce così a condurre un giro palla più tranquillo e fiducioso. Sul 6-1 la nostra formazione viene richiamata all’attenzione da Storniolo, in difesa concede più spazio di quello che dovrebbe permettendo alla punta avversaria di penetrare in profondità. La maggior parte delle verticalizzazioni riescono con successo e il risultato si vede, il pallone viene insaccato in rete ancora 4 volte portando il risultato finale sul 7-2.

Ai margini dell’incontro coach Storniolo si è espresso così sulla prestazione dei suoi giocatori: “Sono contento di come abbiamo giocato e del risultato. Dobbiamo ancora migliorare le azioni di gioco nell’ultimo terzo del campo, essere più pazienti nel giro palla e scegliere il momento giusto per verticalizzare. In campo è stato prezioso l’apporto di Caruso che ha soddisfatto tutte le richieste a cui deve rispondere una punta centrale: segnare, infatti concluderà la partita con una doppietta, presenza fisica e costante lavoro come sponda per ogni passaggio ricevuto".

Il match successivo contro Liuc sarà cruciale, una vittoria aggiudicherebbe alla Statale il secondo posto in classifica. Non sarà una partita facile visto che il nostro ateneo giocherà in trasferta su un campo che non aiuta lo stile di gioco statalino, ne parla Storniolo in veste di ex giocatore. Sicuramente saranno aumentati gli allenamenti in settimana e le amichevoli in modo da non perdere il ritmo di gara. Vamonos!

Nikita Benedusi

Nessun commento ancora

Lascia un commento