Volley maschile: Statale sbaraglia Naba 0-3

VOLLEY - Una serata spensierata con un sorriso a 32 denti quella della Statale al Crespi che si aggiudica il match

La formazione verde si approccia alla partita spensieratamente, forti del risultato di andata e consapevoli della superiorità a tutto campo nei confronti degli avversari. Il primo set inizia con la Statale che attacca, in meno di 5 minuti  il nostro ateneo ha già distanziato notevolmente una Naba sbiadita. Sul 11-19 Statale preme il piede sul acceleratore per chiudere il parziale. La formazione avversaria non riesce a sviluppare un proprio gioco e l'alzatore molto spesso non riesce ad interpretare le esigenze dei propri schiacciatori. Sul 14-23 due ace consecutivi di Sgrelli Alessandro aggiudicano il primo set a Statale. 

Il secondo parziale è una passeggiata. Si distingue Michele Santandrea per cinque schiacciate consecutive troppo veloci anche per essere viste. Si rivela una risorsa indispensabile anche in difesa murando ogni attacco degli avversari. La Naba sembra aver gettato la spugna anche se cerca di reagire alla superiorità statalina, sul 9-22 i giochi sono fatti e i verdi ci mettono poco a capitalizzare anche il secondo set a proprio favore. 

Anche nel terzo frangente il nostro ateneo parte forte, 3 ace di fila di Santandrea rivelano le difficoltà in ricezione degli antagonisti. Rodanò Alessandro e Candini Stefano risaltano per le doti a muro blindando la propria metà. L'ultima stoccata al morale di Naba arriva dopo un lungo scambio sul 4-14, lo chiuderà Rodanò grazie ad una prodigiosa alzata di Molina Zapata, indispensabile nell'impostazione degli attacchi. Ormai il match si è trasformato in un allenamento, la Statale concede più di quello che potrebbe e gioca serenamente. Il set si chiuderà con un eloquente 8-25. 

Al termine del match abbiamo parlato con un soddisfatto coach Pavan: “Il nostro approccio alla partita è stato disteso e tranquillo. Naba nella partita di andata non aveva espresso una buona condizione, anzi forse migliore di quella andata in scena questa sera. Ho approfittato della situazione per dare spazio a tutti e sondare le capacità dei nostri giocatori. Ora che ci avviciniamo alla fase più impegnativa del torneo dovevo capire chi è più in forma e determinante per le sorti del team. Difendere la posizione è il nostro obbiettivo adesso, in modo tale da giocare le partite più tardi e di conseguenza avere più tempo per rifinire i dettagli tralasciati ad inizio stagione. Ho notato un calo in battuta e in ricezione, quindi in allenamento ci focalizzeremo su questi due elementi lavorando sulla quantità degli esercizi per abituare i giocatori. 

Quella vista in campo oggi è una Statale estremamente sicura di sé, nutre una padronanza del gioco ineccepibile e conferma il proprio diritto ad occupare il primo posto in classifica. Il nostro gruppo ha dimostrato di essere cresciuto e sta raccogliendo i frutti delle proprie fatiche. Con questi preamboli speriamo possa raccogliere il frutto più dolce di tutti, quello della vittoria del Campionato.  

Nessun commento ancora

Lascia un commento