Volley Maschile, una sconfitta contro la Cattolica

VOLLEY -  Sconfitta la nostra squadra maschile. Dopo il ko con Cattolica si pensa già alla prossima partita.

È una serata che non sorride alla squadra allenata da Tommaso Pavan che si arrende in quattro set alla Cattolica.

L’andamento dei set è più o meno sempre lo stesso, la squadra di casa parte forte in battuta affidandosi spesso a due componenti capaci di battere in salto e mettere in difficoltà i ragazzi della Statale che inseguono per la restante parte del set fino a riuscire a pareggiare intorno al ventesimo punto, da qui in poi, però, ad eccezione del set vinto, degli errori a livello gestionale permettono alla Cattolica di aggiudicarsi i tre set.

La partita è stata condizionata anche dall’assenza dei nostri due centrali e dovendo quindi adattare la squadra eseguendo anche alcuni cambi di ruolo. Abbiamo chiesto a Tommaso Pavan il suo pensiero sulla gara disputata, queste le sue parole: "Alla fine ho visto una partita gestita male dal punto di vista dell’attenzione. Tanti errori banali, cose che di solito facciamo bene, come la fase difensiva, la rigiocata, sono cose che davo per assodate invece ieri son tornate fuori queste piccole debolezze che comunque posso capire perché siamo in un periodo difficile tra esami, i ragazzi devono studiare. È difficile connettere tutto”.

Continua poi evidenziando il grande punto di forza: la compattezza della squadra, si tratta infatti di un bellissimo gruppo, molto unito e dinamico. Quello che invece è un punto debole è la mancanza fisica: "Noi siamo una squadra molto piccola, non abbiamo l’attaccante potente, dobbiamo fare le piccole cose, quelle che non risaltano, l’appoggio, la difesa, l’alzata senza errore.. oppure facciamo molta fatica con tutti, poiché le altre squadre hanno degli attaccanti fisici, potenti che a noi mancano

A causa delle partite giocate di mercoledì la nostra squadra non ha avuto il tempo di allenarsi ed è ferma da due settimane, si usano quindi proprio questi incontri per provare e cercare di migliorarsi. Mancano due partite contro due squadre che su carta sono abbordabili in quanto sono posizionate sotto alla squadra della nostra università in classifica, certo è che non bisogna sicuramente sottovalutare nessuno, la palla è rotonda e ogni partita è una storia diversa.

Danae Bettinelli

Nessun commento ancora

Lascia un commento