Calcio Femminile, una semifinale amara per Statale

CALCIO FEMMINILE - Le ragazze di Statale escono sconfitte contro le temute Camille, finisce 10 a 1.

Mercoledì sera, al Tennis Calcetto Barona, è andata in scena la semifinale di Coppa Italia del campionato di Zonagol tra la Statale e le Camille. Una sfida ai vertici: la giovane formazione universitaria che nell'ultimo anno si è classificata terza in campionato sfida le veterane e prime della classe del torneo, che sul rettangolo di gioco non conoscono rivali. In campionato la gara era terminata 7 a 6 per le Camille; stavolta il parziale è decisamente più pesante, 10 a 1. Il risultato finale non racconta però di una Statale in grado di mantenersi in partita per tutta la durata di un tempo, lanciandosi all'attacco nel finale alla ricerca di un gol per il morale. Sono quattro i legni colpiti dalle ragazze in maglia verde. Se nei momenti cruciali della gara la palla fosse entrata anche solo in qualche occasione, forse avremmo raccontato un'altra partita.

Primo tempo

La Statale incomincia con Ginolfi tra i pali, Di Marco al centro della difesa, Dubini sulla fascia sinistra e Bertini sulla destra, davanti Poles. La prima occasione è per Statale, con Bertini che tira da posizione defilata ma il portiere para senza troppe preoccupazioni. Nel ribaltamento di fronte arriva un clamoroso incrocio dei pali da parte delle Camille. Il ritmo  di gara è frenetico con continui cambi di gioco. È un lancio perfetto di Dubini a scavalcare la difesa avversaria che crea una nitida occasione da gol per Bertini che mette giù palla impattando però il portiere in uscita. Intanto, Di Marco al centro della difesa, aiutata dalle continue e precise coperture di Bertini e Dubini, riesce a tenere le avversarie lontane dalla porta. Ginolfi compie un paio di importanti parate basse, ma l'attacco delle avversarie inizia a diventare sempre più cinico e convinto. Dubini sulla fascia sinistra lavora bene e più volte arriva al tiro, senza riuscire però in fase conclusiva a mettere in difficoltà l'estremo difensore. La partita si sblocca al 9', con un tiro ravvicinato e centrale da parte delle avversarie, che viene intercettato da Dubini finendo alle spalle di Ginolfi. Da questo momento le avversarie prendono ritmo e Statale continua a cercare di far girare palla senza troppi risultati. Passano tre minuti e le Camille trovano il raddoppio sempre dal centro, con un potente tiro da fuori. Un minuto dopo Statale arriva davanti alla porta avversaria ma Poles non riesce a concretizzare, la palla viene messa al sicuro dal portiere in uscita. Al 14' arriva il terzo gol avversario, con un potente tiro rasoterra. Dopo aver subito gol Statale riesce sempre a reagire e a portarsi all'attacco, ma stavolta è un palo interno di Dubini a negare la prima gioia della gara. Ribaltamento di fronte e le avversarie trovano la quarta rete con un gol dal centro che nasce da corner. Passa un minuto e Dubini lascia partire un potente tiro dalla metà campo che si infrange sul palo interno di destra. Al 17' Poles sbaglia da distanza ravvicinata, dopo un passaggio millimetrico di Dubini. A due minuti dalla fine Poles si fa perdonare l'errore insistendo su un rischioso retropassaggio del difensore al proprio portiere. Il pivot in maglia verde si inserisce tra le due avversarie e segna di rapina. Il primo parziale si chiude sul 4 a 1 per le Camille.

Secondo tempo

I primi quattro minuti di gara sono un'occasione continua, da una parte e dall'altra. Ginolfi para e Bertini sfiora più volte la rete, tirando a lato. Al 5' viene fischiato un rigore per le Camille, per fallo in area di Di Marco. In porta va Dubini, famosa per le sue prestazioni tra i pali, che riesce a toccare la palla ma non a salvare. Entra Ghitti che sfiora il gol da pochi metri, mancando l'impatto con il pallone dopo un bel lancio di Dubini. Al 6' è la traversa a negare alle Camille di allungare lo score. Al 7' arriva un gol di mano delle Camille, che ammettono il gesto ma l'arbitro convalida comunque il gol. La partita è a senso unico, un altro palo delle avversarie fa intendere a Statale che ormai le speranze di riaprirla sono davvero poche. Stoppani ben innescata riesce ad andare al tiro, ma non a concretizzare. Le Camille trovano l'ennesimo gol dal centro. In ripartenza è Stoppani a sfiorare la rete: tira a porta vuota da distanza ravvicinata, ma il portiere incredibilmente salva di piede sulla linea. Arriva il quarto palo personale di Dubini, a conferma che la fortuna non tifa Statale. Negli ultimi due minuti di gara le Camille segnano altre due reti, frutto di una Statale votata all'attacco, che non riesce a segnare né con Stoppani né con Poles.
Al triplice fischio la gara termina 10 a 1 per le Camille, che dimostrano indiscutibilmente la propria superiorità. Nelle parole delle ragazze di Statale trapela, però, un velo di amarezza.

Le impressioni di capitan Poles a fine match: «dispiace per il risultato, a mio parere troppo severo. Non eravamo proprio al completo, ma questo non può essere un alibi. Il primo tempo lo abbiamo giocato bene, abbiamo tenuto. I pali, le traverse e qualche svista arbitrale hanno portato a un risultato non troppo veritiero, senza ovviamente nulla togliere alle avversarie che sono superiori sul piano del gioco. Avremo modo di vedere se cambierà qualcosa in campionato, quella con le Camille è sempre una partita a sé».

Di Marco, che ha guidato la fase difensiva, commenta: «il risultato finale fa male ma non è tutto da buttare. Loro sono molto brave, a livello difensivo ci hanno messo duramente alla prova. Quando si incontrano squadre così organizzate è sempre difficile restare lucidi per tutta la gara. Abbiamo retto bene un tempo, ma in certi momenti ci è mancata la fortuna e l'esperienza e inevitabilmente anche il morale è un pò calato. Che ci serva da lezione, incontrare squadre così rodate deve essere di stimolo per le battaglie che ci attendono».

Nessun commento ancora

Lascia un commento