Basket Femminile, la vittoria sfugge per un soffio

BASKET - «Potevamo dare di più» queste le parole di Isa Centofanti, responsabile del basket

La partita di venerdì 23 novembre vedeva le verdi scontrarsi la nostra squadra di basket femminile con le ragazze del Basket Melzo, nel campionato federale UISP. Una partita che tradizionalmente si preannuncia “animata”. Una partita che è cominciata bene, condotta meglio, ma conclusasi con un capitombolo finale inaspettato.

Il primo quarto si chiude con un giocato 16-19 per la Statale. Le due squadre segnano e si lasciano segnare, con un gioco di parti equilibrato che vede in vantaggio le nostre ragazze. L’Arosio apre le danze, iniziando una splendida partita realizzativa di 29 punti personali. Il secondo quarto è strapotere verde, con un Melzo che, anche causa una panchina lunga, fatica a ingranare, a trovare i giusti tempi e a rodare come dovrebbe. Prima dell’intervallo la situazione è 22-34 per la Statale.

Gli ultimi due quarti sono invece la dimostrazione che spirito, tattica e fortuna possono fare la differenza. Melzo sembra aver trovato la formula magica: i cambi sono azzeccati, approfittano dei falli concessi e imbroccano ogni tiro, rialzando la testa nel terzo (41-47), per poi affondare il colpo decisivo nell’ultimo quarto. La Statale si dimentica come far punti e, non esente un po' di nervosismo, concede troppo alle avversarie.

Allo scadere del tempo il tabellone segna 58-55 per Melzo, con una vittoria quasi assaggiata, ma all’ultimo strappata nel modo più amaro possibile. «Succede sempre così con loro - parla a fine gara Isa Centofanti -. Spintoni, entrate dure e qualche fallo sono di ordinaria amministrazione. Ogni volta che siamo venute qui ne siamo sempre uscite sconfitte. Inizio a pensare che ci sia qualche sorta di maledizione lanciata sul nostro canestro. Dobbiamo essere più incisive e imparare a chiudere una partita quando è da chiudere. Certo, un po' di fortuna in più non guasterebbe».

Nessun commento ancora

Lascia un commento