CMU, sconfitta immeritata per il calcio maschile

CALCIO – Nella seconda giornata dei CMU, il calcio maschile cade per 2-1 contro la Cattolica.

Risultato severo per i ragazzi del calcio maschile di mister Jorge Storniolo che, sul campo del Centro Sportivo San Raffaele, meritavano di portare a casa almeno un punto contro i rivali della Cattolica.

La partita, come prevedibile, è ruvida e maschia sin dalle prime battute: la palla gira poco a centrocampo e viene spesso lanciata in profondità da entrambe le squadre. Poi, al quarto d’ora, la Cattolica sfrutta un errore in uscita della difesa statalina e va in vantaggio. Passa poco più di un minuto e i bianco blu siglano anche il raddoppio con un gran tiro dalla distanza che coglie di sorpresa Massari. I bianco verdi si buttano a testa bassa in attacco e iniziano a giocare palla a terra sfruttando la velocità dei propri attaccanti. Sale in cattedra Ahmed Hagi, numero 52 statalino, che prima si vede respingere sulla linea un tiro a botta sicura e poi, alla mezz’ora, sigla un gran gol su punizione: sinistro a giro sotto l’incrocio che non lascia scampo al portiere avversario. L’Università degli Studi di Milano attacca e, anche se disordinatamente, crea ancora qualche pericolo: il più grande arriva allo scadere della prima frazione di gioco quando Ahmed Hagi e Yewou confezionano una grande azione sulla sinistra e buttano la palla in mezzo dove l’accorrente Dimitri non ci arriva per un soffio.

Nel secondo tempo sono ancora i bianco verdi a partire forti: il portiere della Cattolica è impegnato da un’insidiosa punizione di Marino prima e da un colpo di testa di Dimitri, poi, che non riesce a girare di testa in rete un pallone d’oro. I ragazzi di Storniolo giocano e creano di più, costringendo gli avversari a sporadici contropiedi che lasciano di fatto inoperoso Massari nel corso di tutta la ripresa. L’Università degli Studi ha altre due grandissime occasioni: un gran destro di Marino dalla distanza disinnescato dall’estremo difensore avversario e, soprattutto, un vero e proprio rigore in movimento di Tedesco lasciato solo in mezzo all’aria smanacciato in calcio d’angolo ancora una volta dal portiere della Cattolica.

Al termine della gara c’è amarezza nelle parole di Jorge Storniolo: “Per buona parte del primo tempo siamo stati male in campo e questo è dimostrato dalla palla regalata in occasione del loro primo gol: quando abbiamo iniziato a giocare palla a terra finalmente sono uscite fuori le occasioni che purtroppo non abbiamo capitalizzato fino in fondo”.

È bene che il calcio maschile riparta da questo secondo tempo così ricco di occasioni fin dalla prossima gara contro IULM: serve solo pazienza per trovare la giusta alchimia tra una squadra in parte rifondata, perché di qualità ce n’è in abbondanza.

Francesco Finulli

Nessun commento ancora

Lascia un commento