Il calcio maschile pareggia con San Raffaele

CALCIO -  La prima partita dei CMU di calcio maschile termina 2-2 dopo il vantaggio Statale.

I verdi conducono un gioco fatto di lanci lunghi diretti a Mansour Noureddin mentre San Raffaele non riesce ad avvicinarsi al limite dell'area. Al 6', dopo un lancio lungo, la palla è diretta verso i guanti del portiere fermo al limite dell'area ma Noureddin, con un inserimento fulmineo, la intercetta a pochi centimetri insaccando a porta vuota.

Al 20' un fallo nell'area di San Raffaele sull'ultimo uomo concede un rigore per Statale, Marino Davide con una finta fa sussultare il portiere a sinistra per poi insaccare il pallone sul lato opposto concretizzando il vantaggio di 2-0 per i verdi. Continua il pressing alto della Statale che costringe l'ateneo avversario a spazzare via la palla ripartendo da dietro sporadicamente. Al 28' un fallo in area decreta la fine della partita per Aloisi Alessandro che esce dal campo per espulsione, San Raffaele monetizza il rigore portandosi a -1 dai statalini.

In questo frangente San Raffaele ha più respiro e costruisce più ordinatamente le azioni, usa la fisicità dei giocatori e sfrutta bene entrambe le fasce. Al 43', dopo un inserimento dal lato destro, l'attaccante del San Raffaele si avvicina palla al piede, al limite dell'area piccola scocca il tiro che colpisce prima il palo destro poi il sinistro facendo terminare il colpo alle spalle del portiere.

Dopo 15 minuti di pausa le squadre tornano in campo, la Statale è più agguerrita di prima e decisa a conquistare la vittoria. Nella prima parte del secondo tempo è San Raffaele però a rendersi più pericoloso, una uscita troppo fuori dallo specchio del portiere statalino rischia di far terminare il pallone in rete, il difensore spazza via la palla sulla linea della porta salvando la Statale dal gol dello svantaggio.

In questa fase San Raffaele può contare su un possesso palla più continuo ma faticano a rendersi seriamente pericolosi in fase offensiva, merito della strenua difesa della Statale. Gli ultimi 15 minuti vedono l'ateneo milanese giocare con il cuore raschiando il barile delle energie fino in fondo, il binomio Mahad-Noureddin funziona bene e costruiscono azioni interessanti in area. A Daffara Alessandro viene servita l'ultima occasione utile per portare a casa la vittoria, leggermente smarcato viene servito in area dove si gira ed esplode il tiro diretto in porta ma deviato in out dal difensore.

L'espulsione ci ha messo in difficoltà – commenta coach Storniolo a termine della partita - nonostante un giocatore in meno i ragazzi hanno dimostrato una voglia di vincere che supera tutti i limiti. Eravamo in 10 ma non sembrava, avevamo pazienza nel creare le giocate, abbiamo continuato con il pressing alto sfruttando il fisico delle punte e la fascia. Secondo me dobbiamo solo migliorare la transizione difensiva-offensiva che è ancora un po' lenta”.

Sicuramente una partita disputata con attitudine per i ragazzi della Statale che ad ogni difficoltà hanno reagito uniti come una vera squadra, nonostante il pareggio ed un uomo in meno i verdi hanno dimostrato grinta e coraggio mantenendo una mentalità battagliera fino alla fine.

Nikita Luigi Pietro Benedusi

Nessun commento ancora

Lascia un commento