Basket, la Bianca parte con il botto contro Cattolica

BASKET - Pronti, partenza e via. Al Crespi è andata in scena la prima partita stagionale della Bianca.

La squadra Bianca della Statale ha giocato contro i rossi della Cattolica. Prima della partita, Simone Facchetti, responsabile e, da quest’anno allenatore, ha caricato i ragazzi in vista dell’inizio del campionato. «Senza storie, a meno di sorprese, i favoriti per la vittoria finale sono su questo campo stasera – commenta l’allenatore ad inizio gara -. Oggi bisogna testarli, ma soprattutto testarci».

Urlo di gruppo e tutti dentro. Il primo quarto parte però lentamente, con le due squadre che più che studiarsi non fanno. Attaccano ad alternanza, cercando i punti deboli avversari e sperando di trovarli. A interrompere la monotonia degli zero punti ci pensa Davide Cazzaniga con una fredda tripla che scalda la squadra. Da allora è un totale controllo bianco, che vede la fine con un secco 15 a 4. Il secondo quarto inizia con il riemergere della Cattolica, senza che però la Statale si dimentichi di giocare. Lo strapotere del primo viene qui ridimensionato a favore di un gioco più corale e fluido. Entrambe le squadre si aprono e il punteggio finale lo dimostra: 27 a 17, suona l’intervallo. Il già menzionato Cazzaniga si dimostra tra i migliori, affiancato da Gianluca Fiorani (alla fine miglior realizzatore con 15 punti).

Il terzo quarto vede il definitivo tramonto sui rossi della Cattolica, ostacolati da una forma fisica che lascia a desiderare e un terreno che si trasforma, complice il sudore dei giocatori, in una lastra di ghiaccio. C’è spazio anche per le risate, da entrambe le panchine. Nicholas Caiati comanda il terzo e la Statale porta a casa un parziale di 44 a 25. La pratica è chiusa. Il quarto tempo è solo formalità e battute. La partita finisce con il punteggio di 58 a 36 per la Statale.

«Sapevamo che loro erano tra i favoriti e questa partita mi ha dimostrato che quest’anno possiamo portare a casa il campionato – commenta Simone Facchetti a fine partita -. Bene la difesa, ma dobbiamo migliorare in fase realizzativa. L’attacco non finalizza come dovrebbe». Miglior giocatore della partita sicuramente Davide Cazzaniga che con il 14 sulle spalle ha aperto il match, l’ha portato per mano e ha aiutato a mettere in cassaforte il risultato. «Bene noi anche se loro sono calati nel finale – commenta Cazzaniga -. D’altronde però lo sappiamo: portano i migliori alla fine della stagione. Ogni anno è così, quindi non dobbiamo illuderci di avere la vittoria in pugno. Dobbiamo migliorare». Riassunto della serata: un primo affondo bianco per la Statale e la Cattolica battuta.

Mattia Russo

Nessun commento ancora

Lascia un commento